8 buone abitudini alimentari per essere in forma velocemente

Perdere peso con la dieta psicologica è il modo migliore per modificare alcune abitudine alimentari sbagliate e insane. Ecco otto consigli da mettere in pratica per mettersi in forma velocemente.

da , il

    Le cattive abitudini alimentari sono forse la principale causa di sovrappeso. Talvolta infatti una routine sbagliata a tavola è il primo ostacolo alla dieta che incontriamo perché rischiamo di replicare errori che a prima vista potrebbero apparire superflui ma che a lungo andare potrebbero riverlarsi davvero deleteri per la linea. Ecco allora dieci buone abitudini alimentari per rimettersi in forma velocemente da scoprire e iniziare ad applicare nella nostra quotidianità sin da subito.

    Imparare a riconoscere la fame


    Può sembrare una cosa banale, ma bisogna imparare a distinguere tra la fame vera e quella psicologica. Mangiate solamente quando il vostro fisico ne ha bisogno, non la vostra mente. Cercate di distrarvi andando in palestra, facendo una passeggiata o semplicemente bevendo una tisana.

    Consumare cibi antistress


    Un altro buon consiglio da seguire, riguarda invece alla scelta degli alimenti. È importante consumare cibi adatti a combattere lo stress perché molto spesso la fame nervosa si intreccia con lo stress. Sostituite tutti gli spuntini dolci con spuntini vegetali e che vi permettando di masticare a lungo, perché scaricaherete la tensione e aiuterete la digestione.

    Attenzione al ristorante


    Tra le cattive abitudini alimentari, c’è proprio quella di consumare i propri pasti fuori casa specialmente se si è ai primi tentativi di rimetteresi in forma con la dieta appena iniziata. Ciò non significa che dovrete respingere tutti gli inviti e la vita sociale ma cercare di prestare più attenzione quando siete fuori casa a pranzo o cena. Fare l’aperitivo o andare fuori a cena non aiuta la linea perché è più difficile tenere controllate le calorie e tendenzialmente si mangia di più. Cercate quindi di imporvi non più di una o due uscite a settimana e possibilmente non consecutive e nella stessa giornata cercando di non abbuffarvi sulle pietanze più gustose del menu ma su quelle più genuine ed equilibrate.

    Lavarsi i denti spesso

    Può sembrare una banalità ma prendete l’abitudine di lavarvi i denti subito dopo aver terminato un pasto. In questo modo sia a livello psicologico sia a quello semplicemente legato al gusto, avrete meno piacere a consumare altri alimenti e frenerete la fame nervosa.

    Bere un bicchiere d’acqua a stomaco vuoto

    Bere tra gli otto e i deici bicchieri di acqua al giorno è una delle migliori abitudini per tenersi in forma, contrastare la ritenzione idrica, espellere liquidi e scorie in eccesso e ridurre il senso di gonfiore. Il momento migliore per bere è però la mattina, specialemente appena svegli e a stomaco vuoto. Prendete quindi l’abitudine di bere un bicchiere d’acqua prima di fare colazione a cui potrete anche aggiungere a piacere della radice di zenzero e del succo di limone per raddoppiare i benefici.

    Mangiare lentamente

    Mangiate lentamente ricordandovi di masticare il boccone accuratamente e ripetutamente. Esistono addirittura degli studi secodo cui bisognerebbe masticare trenta o quaranta volte prima di ingerire il boccone perché si riducono le calorie e diminuisce l’ormone dell’appetito stimolando così il senso di sazietà.

    Mangiare allo stesso orario

    Cercate di mangiare sempre più o meno allo stesso orario evitando sbalzi eccessivi. Educando il nostro organisimo all’orario del pasto, regolerete il vostro sensore di fame e aiuterete anche il vostro metabolismo. Esistono anche diete e regimi alimentari che indicano fasce orarie specifiche per dimagrire.

    Mangiare la verdura prima dei pasti

    Mangiate la verdura prima dei pasti. In questo modo non solo vi sazierete e diminuirete leggeremente le porzioni ma apporterete altri benefici al corpo. Prima di tutto perché le verdure, meglio se crude, riducono il gonfiore e agevolano la digestione e poi a stomaco vuoto l’organismo è in grado di assorbire meglio i nutrienti e le proprietà degli alimenti. Infine le fibre assunte prima dei pasti rallentano i picchi glicemici.