10 ricette crudiste per dimagrire

La dieta vegana crudista è un regime alimentare alquanto restrittivo che consente di dimagrire restando in salute. Noi vi suggeriamo 10 ricette, dall'antipasto al dolce, per guidarvi con gusto e fantasia nel mondo della dieta crudista.

da , il

    Dieta vegana crudista: la prima domanda che ci si pone è “cosa si mangia?”. Ecco perchè oggi vi suggeriamo 10 ricette crudiste per dimagrire. Conosciuto come raw food, il crudismo è un regime alimentare che prevede il consumo di alimenti crudi e non lavorati preferibilmente di provenienza bio. Tuttavia, la dieta crudista non ha trovato ancora molti seguaci. Il nostro intento è quello di fornirvi utili consigli su come iniziare con il crudismo e proporvi qualche esempio di dieta vegana crudista.

    Il principio alla base del crudismo è che il cibo cotto è dannoso per l’organismo, perché le alte temperature distruggono gli enzimi presenti naturalmente negli alimenti ed il corpo deve produrre i propri enzimi digestivi comportando un notevole dispendio energetico. Il crudismo di per sé nasce come regime onnivoro, per cui vanno bene non solo frutta e verdura, ma anche miele e prodotti di origine animale come pure carne e pesce purché consumati crudi. Esistono però delle varianti più restrittive, come quella vegana.

    Si tratta di un regime alimentare sicuramente ipocalorico, quindi la dieta crudista vegana è senz’altro adatta per dimagrire.

    Vi consigliamo si seguire le nostre ricette crudiste. Vi aiuteranno nell’elaborare un menu settimanale per la dieta raw e scoprirete quanto si dimagrisce con la dieta crudista vegana!

    Per altri consigli e idee sulla dieta dimagrante crudista cliccate qui.

    Foto di RitaE

    Brodo vegetale crudista

    Il brodo vegetale crudista è ideale se si ha voglia di mangiare qualcosa di “caldo”, ma state ben attenti a non superare i 42° che è la temperatura massima consentita nella dieta crudista. Un consommè gustoso, preparato in poche mosse e velocemente grazie all’aiuto dell’estrattore di succhi.

    • 250 gr di pomodori piccadilly
    • 2 coste di sedano con foglie
    • 1 pezzetto di cipollina fresca
    • 2 carote
    • 1 peperone rosso
    • 1 peperone giallo
    • 10i foglie di basilico
    • 4 cucchiai di farina di mandorle
    • 1 cucchiaio di semi di finocchio
    • q.b. zenzero
    • q.b. sale

    Lavate molto bene tutti gli ortaggi in acqua e bicarbonato.

    Mondate gli ortaggi e tagliateli a pezzetti, quindi inseriteli nell’estrattore.

    Mettete i succhi estratti a bagnomaria a 42°C.

    Unite al succo gli altri ingredienti: la farina di mandorle, i semi di finocchio in polvere e mescolate.

    Coprite con il coperchio e scaldate l’estratto di succo a 42°C, controllando la temperatura con il termometro.

    Spegni intorno ai 38-39°, così da essere certi di non superare i 42°.

    Versate il brodo in una coppetta e servite subito.

    Foto di Einladung_zum_Essen

    Insalata crudista

    Si tratta di un’insalata preparata con verdure crude, leggere e saporite per preparare un piatto fresco e leggero, buonissimo da mangiare da solo e ideale per accompagnare piatti più sostanziosi. E questo è solo un esempio delle numerose insalate light che potete preparare per la vostra dieta crudista.

    • 80 g di sedano rapa
    • 100 g di friggitelli
    • 120 g di zucchine
    • 1 mela golden
    • 1 limone
    • 20 g di mandorle
    • q.b. olio extravergine di oliva
    • q.b. sale
    • q.b. pepe nero

    Tagliate a fettine sottilissime il sedano rapa (se avete a disposizione un’affettatrice in casa usate quella), e poi tagliatele nel senso della lunghezza ricavando delle listarelle molto fini.

    Affettate con la mandolina le zucchine, poi dividete le fette in tre parti e tagliate anche queste nel senso della lunghezza per ricavarne delle listarelle fini.

    Dividete in 4 parti la mela, togliete il torso e ricavate delle fette sottili che bagnerete con qualche goccia di succo di limone per evitare di farle annerire.

    Tagliate a rondelle fini i friggitelli partendo dalla punta. Quando arrivate alla parte iniziale in cui sono contenuti i semi eliminateli e tagliate il rimanente a strisce sottili.

    Riducete in granella, con l’aiuto di un coltello, metà delle mandorle e lasciate integre le altre.

    Unite tutti gli ingredienti.

    Preparate un’emulsione con mezzo limone, olio extra vergine di oliva, sale e una macinata di pepe nero e condite l’insalata.

    Foto di Pexels

    Gazpacho al cetriolo

    Il gazpacho è una zuppa fredda a base di verdure crude. Si tratta di un piatto tipico della Spagna che a volte viene servito accompagnato da cubetti di ghiaccio. Vi proponiamo la variante del gazpacho al cetriolo dissetante e rinfrescante.

    • 8 cetrioli
    • 1 cipolla
    • 1 limone
    • 1 cucchiaino di sale
    • ½ bicchiere d’olio extravergine
    • 1 o 2 bicchieri d’acqua
    • Prezzemolo tritato

    In un frullatore unite i cetrioli affettati, la cipolla, il succo di limone, una manciata abbondante di prezzemolo e il sale. Azionate per iniziare a tritare finemente tutti gli ortaggi. Aggiungete a poco a poco l’olio extravergine d’oliva. Regolate la consistenza della zuppa ottenuta unendo dell’acqua. Lasciate riposare in frigorifero da 1 a 3 ore e guarnite con fettine o cubetti di cetriolo prima di servire.

    Foto di Anasegota

    Cous cous di cavolfiore

    Si tratta di un cous cous a base di cavolfiore: croccante, gustoso, ricco di sapore e molto fresco. E’ una base neutra che puo’ essere condita e caratterizzata a piacere. Sicuramente è un piatto che si presta ad innumerevoli varianti e potrete scegliere per condirlo gli ingredienti che preferite.

    • 1 cavolfiore
    • 3 carote
    • 1/2 zucca
    • 2 arance
    • 1 cucchiaio di curcuma
    • 1 cucchiaio di uvetta
    • 1 cucchiaio di pinoli
    • 1 cucchiaio di semi di zucca
    • q.b. zenzero
    • q.b. olio extravergine di oliva
    • q.b. sale
    • q.b. pepe

    Lavate e dividete il cavolfiore in cimette e mettetelo in un mixer. Frullate il cavolfiore e fatelo marinare in succo d’arancia e curcuma, sale e pepe. Lasciatelo in frigo per almeno mezzora.

    Pulite e lavate le verdure. Tagliate la zucca e le carote a dadini.

    Prendete una capiente ciotola e mettete il cavolfiore, aggiungete le verdure e condite con una manciata di uvetta, i pinoli, i semi di zucca. Completare con un filo d’olio evo, sale ed una grattuggiata di zenzero fresco.

    Foto di tookapic

    Lasagna crudista

    Questa della lasagna crudista è sicuramente una ricetta che stupisce. Infatti, rrompe gli schemi consolidati della tradizione gastronomica italiana. Prendete le tradizionalissime lasagne e rifatele in chiave raw,otterrete un primo piatto fresco, croccante e super gustoso!

    • 500g di Zucchine
    • 200g di Spinacini
    • 200g Pomodori ramati
    • 100g anacardi
    • 100g erbe aromatiche
    • 100ml olio extravergine di oliva
    • q.b. sale

    Preparate un “formaggio di anacardi”: mettete a bagno per 12h gli anacardi, scolateli sucessivamente, quindi frullateli con un minipimer aggiungendo circa 100 ml di acqua (quantità variabile) e due pizzichi di sale.

    Tagliate le zucchine a fette lunghe e sottili con l’aiuto di un pelapatate, quindi salatele leggermente e mettetele in un colapasta, in modo che perdano la loro acqua di vegetazione.

    Tagliate a fette di 1cm circa il pomodoro.

    Preparate un olio alle erbe frullando varie erbe aromatiche (rosmarino, salvia e alloro in quantità minore rispetto alle altre) assieme all’olio Evo. Potete provare ad aggiungere un paio di olive nere nel frullato.

    In una pirofila o una teglia da forno, iniziate a stratificare i vari ingredienti secondo il seguente ordine: zucchine (uno strato di mezzo cm), foglie di spinaci freschi, formaggio di anacardi, pomodoro, zucchine. Potete fare una doppia stratificazione portando più alte le lasagne crudiste.

    Alla fine della stratificazione, irrorate con l’olio alle erbe, mettete le lasagne in frigo, coperte con della pellicola trasparente, e lasciate riposare per un’ora.

    Foto di kakuko

    Spaghetti di verdura

    Chi dice che nella dieta crudista bisogna rinunciare ad un bel piatto di spaghetti? Seguendo questa ricetta otterrete degli ottimi spaghetti di zucchine conditi con verdure saporite e colorate. Questo piatto è ideale per un pranzo veloce e sano.

    • 2-3 zucchine molto lunghe
    • una manciata di anarcardi non salati
    • 1 peperone giallo
    • 1 melograno
    • un mazzetto di basilico
    • q.b. olio extravergine di oliva
    • q.b. sale
    • q.b. pepe

    Riducete le zucchine a spaghetti con l’apposito attrezzo.

    Mettete da parte e passate alla preparazione del pesto: con un minipimer frullate gli anacardi con olio e basilico fino a ottenere una consistenza cremosa. Eventualmente diluite con poca acqua. Tagliate il peperone a dadini e sgranate un melograno. Condite gli spaghetti di zucchine e impiattate, spolverando con un po’ di pepe nero.

    Foto di Einladung_zum_Essen

    Sushi vegan crudista

    Con questa ricetta potete creare una versione vegan crudista del Sushi, famoso piatto giapponese. Un piatto sano, digeribile e buono. La preparazione è molto semplice anche se prevede vari passaggi. Il riso, ingrediente base nel sushi tradizionale, viene sostituito con un composto di cavolfiore e semi di lino.

    • 1 cavolfiore
    • 2 carote
    • 1 zucchina
    • 1 peperone
    • 1 avocado
    • 1 cucchiaio di semi di lino
    • alga nori
    • q.b. zenzero

    Ammollate i semi di lino in acqua per una notte e poi uniteli ed amalgamateli con il cavolo sbriciolato finemente.

    Tagliare a julienne tutte le verdure: carote, zucchina, peperone, avocado e zenzero. StendeTe il composto di cavolfiore e semi di lino sull’alga nori. Aggiungete poi le verdure a striscioline ed arrotolate il tutto. Infine tagliate il rotolo a tocchetti.

    Foto di monikabaechler

    Raw bars

    Ebbene sì, è possibile realizzare anche delle gustose barrette energetiche in stile crudista. Potrete sgranocchiare le vostre raw bars, a base di frutta secca, a colazione o come spuntino. Farete un pieno di energia senza temere per la vostra linea.

    • 1/2 tazza abbondante di datteri
    • 1/2 tazza di cocco grattugiato
    • 1/2 di tazza di mandorle
    • 1 cucchiaio di succo di limone
    • q.b. scorza di limone

    In un contenitore mettete la farina di cocco e aggiungete la farina di mandorle e la scorza di limone grattugiata. Mescolate il secco in modo che sia tutto miscelato in modo uniforme. Rimuovete il nocciolo dai datteri e tritateli. Inglobate man mano le farine di cocco e mandorla nel composto di datteri e succo di limone. Disponete l’ impasto ottenuto sul fondo di un contenitore di plastica e mettete in freezer per un’ora circa. Attendete qualche minuto e procedete quindi al taglio così da ottenere le barrette delle dimensioni che preferite. Le barrette si conservano in frigorifero per alcuni giorni.

    Foto di Silviarita

    Biscotti crudisti

    Semplici e deliziosi, ecco la ricetta perfetta per i biscotti crudisti ai semi di girasole a base di ingredienti sani e facilmente reperibili. Combinando insieme sapientemente ingredienti, otterrete dei biscotti di ottima qualità che non avranno nulla da invidiare a quelli tradizionali. Per non rinunciare mai né al gusto né alla dolcezza, anche quando si tratta di cibo crudo.

    • 100g di semi di girasole
    • 120g di prugne secche denocciolate
    • 20g di germogli di alfa alfa
    • 1 pizzico di sale
    • q.b. cannella

    In una bacinella colma di acqua ammollate i semi di girasole per 4 ore. Sciacquateli sotto l’acqua corrente. Lavate e sgocciolate i germogli di alfa alfa.

    Mettete tutti gli ingredienti nel mixer da cucina e frullate fino a ottenere un composto ben amalgamato, per ottenere dei biscotti dalla consistenza croccante non tritate eccessivamente l’impasto, dovranno essere visibili i pezzetti di semi di girasole parzialmente tritati.

    Dosate la cannella secondo i vostri gusti personali. Con le mani umide prelevate piccole porzioni di impasto grandi come una noce e schiacciarle leggermente.

    Mettete i biscotti in frigo a rassodare per 1 ora prima di servirli.

    Foto di bishdar

    Torta crudista fragola e vaniglia

    Se pensate che la dieta crudista sia troppo restrittiva, guardando questa ricetta vi ricrederete. Stiamo parlando della torta crudista a fragola e vaniglia che unisce il gusto fresco delle fragole alla morbidezza del cocco: una gioia per il palato oltre che per gli occhi.

    Questi sono solo alcune fra le tante ricette ed idee da realizzare per la vostra dieta crudista.

    • 100g di gherigli di noce
    • 50g di datteri snocciolati
    • 1 pizzico di sale
    • 400g di anacardi crudi
    • 50g di acqua
    • 100g di sciroppo d’agave
    • 90g di olio di cocco
    • 1bacca di vaniglia
    • 150g di fragole
    • 1 limone

    La sera prima: mettete gli anacardi in una ciotola con l’acqua e lasciate ammollare in frigo per tutta la notte.

    Preparate la base: Tritate finemente le noci in un mixer, aggiungete i datteri e un pizzico di sale. Frullate fino ad ottenere un impasto sbriciolato ma amalgamato. Pressatelo sul fondo di una tortiera, o di un cerchio, da 14 cm di diametro.

    Preparate il ripieno alla vaniglia: Frullate gli anacardi con l’acqua e lo sciroppo d’agave fino ad ottenere un composto liscio. Unite l’olio di cocco ammorbidito e i semi della vaniglia continuando a frullare. Una volta pronto riempite col composto lo stampo con la base. Fate riposare in freezer per almeno un’ora.

    Preparate il ripieno alla fragola: Frullate gli anacardi, le fragole e lo sciroppo d’agave fino ad ottenere un composto liscio. Unite l’olio di cocco ammorbidito e il succo di limone continuando a frullare. Completate la torta ponendo il composto alla fragola sopra quello alla vaniglia. Fate rassodare per almeno 12 ore in frigo.

    Foto di michalkrk

    Dolcetto o scherzetto?