5 consigli per non perdere le sostanze nutritive degli alimenti

da , il

    sostanze nutritive alimenti

    Quali sono i 5 consigli per non perdere le sostanze nutritive degli alimenti? Spesso infatti anche se seguiamo un’alimentazione bilanciata ed equilibrata non ci rendiamo conto che alcune piccole abitudini sbagliate ci fanno perdere molte sostanze nutritive contenute negli alimenti. Qualche esempio? Siete solite cuocere le verdure a pezzi in acqua? Sbagliatissimo: gli alimenti non andrebbero mai tagliati prima della cottura perchè in questo modo rischiate di perdere fino al 25 % delle vitamine e dei sali minerali in esso contenute.

    Non utilizzate coltelli in acciaio

    Forse non lo sapete ma quando tagliate la frutta e la verdura, i coltelli di acciaio andrebbero evitati. Il motivo è che utilizzando questo materiale, la parte tagliata rischia di ossidarsi in fretta. Molto meglio optare per coltelli in plastica o in ceramica, perfetti per tagliare le vostre pietanze con precisione.

    Non conservate troppo a lungo i cibi

    Per evitare di sprecare vitamine e sostanze nutritive presenti negli alimenti, sarebbe importante imparare a consumare i cibi freschi, senza lasciarli troppi giorni nel frigo. Ecco perchè, quando si parla di frutta e verdura, la raccomandazione è quella di cercare di fare la spesa ogni giorno per avere sempre a disposizione alimenti freschi. Se questo non è possibile, consumate i surgelati che mantengono molto bene e a lungo le sostanze nutritive.

    Friggete il cibo ma con moderazione

    Se pensate che la frittura sia il metodo di cottura peggiore, sappiate che non sempre è così. Ovviamente si tratta di un metodo di cottura non proprio dietetico ma è quello che più di tutti mantiene intatte le sostanze nutritive degli alimenti. Quando si frigge la verdura infatti vengono perse circa il 30% delle sue sostanze nutritive, mentre quando vengono lessate in acqua se ne perdono ben il 50%. La cottura da preferire per verdure, legumi e tutti gli altri alimenti è quella al vapore, ma un fritto ogni tanto non fa certo male!

    Succo di limone nell’acqua di cottura

    Un piccolo trucco per diminuire la perdita di sostanze nutritive durante la cottura consiste nel aggiungere aceto o succo di limone all’acqua: in questo modo infatti si aumenta l’acidità dell’ambiente di cottura e di conseguenza i nutrienti del cibo vengono dispersi con meno facilità e saranno anche più assimilabili dal nostro organismo.

    Non tagliate il cibo

    Infine, come già anticipato, evitate di tagliare il cibo prima di cuocerlo. In questo modo infatti riuscirete a salvare ben il 25% dei sali minerali e delle sostanze nutritive contenute, che non andranno disperse nell’acqua di cottura. Il consiglio è sempre quello di cuocere frutta e verdura interi e tagliarli in seguito.