Agopuntura per dimagrire: i costi e come funziona

da , il

    agopuntura per dimagrire

    Premesso che per dimagrire non esistono formule magiche o tecniche miracolose, l’agopuntura può essere un valido supporto, per integrare dieta e allenamento. Alleata contro i chili di troppo, l’agopuntura funziona, infatti, solo in abbinamento a un regime alimentare adeguato e a un programma di esercizio fisico specifico. Ecco come funziona e i costi indicativi.

    Di cosa si tratta

    L’agopuntura è una tecnica della medicina tradizionale cinese che consiste nell’utilizzo di aghi sottilissimi, da inserire in zone specifiche del corpo, attraverso la cute, per stimolare determinate funzioni dell’organismo o per porre rimedio a squilibri e anomalie.

    Alleata contro la fame

    L’agopuntura tra le sue applicazioni e benefici possibili promette di aiutare a migliorare il controllo della fame e a regolare appetito e senso di sazietà. Il tutto riequilibrando il sistema energetico, bilanciando al meglio il rapporto tra fame e sazietà. L’esperto agopuntore allo scopo può agire su più livelli, in diversi modi e zone del corpo. Innanzitutto a livello ormonale, aumentando la produzione di serotonina e, in questo modo, limitando l’accumulo di ansia e di stress, emozioni negative che troppo spesso si sfogano buttandosi sul cibo e assumendo più calorie del dovuto.

    Con l’agopuntura si può agire direttamente sullo squilibrio organico che, secondo la medicina tradizionale cinese, è all’origine del sovrappeso, dell’accumulo dei chili di troppo. Agendo cioè sul vuoto di energia all’interno degli organi adibiti alle funzioni metaboliche e di evacuazione, come lo stomaco, i reni, il fegato, l’intestino, la vescica e la milza.

    Esistono, inoltre, punti specifici per ogni tipo di fame in eccesso da stimolare a dovere. Se, per esempio, l’eccesso di appetito e di fame è la conseguenza dell’ansia, si può agire, con gli aghi, nella parte alta dello sterno, nella zona collocata tra il collo e il seno. Quando la fame è nervosa, causata dallo stress, l’area da stimolare è l’orecchio e, in particolare, quattro punti collocati due sul lobo e due sulla cartilagine.

    Per stimolare il metabolismo e in caso di anomalie tiroidee che favoriscono il sovrappeso, sarà proprio la tiroide il “bersaglio” delle sedute di agopuntura. Per le amanti dei dolci, invece, l’area da “colpire” è quella dei polmoni.

    I costi

    I costi variano da professionista a professionista e in base all’area da trattare. Premettendo che solitamente sono necessarie più sedute per garantire il risultato, in media, per ogni seduta sono richiesti circa 90-150 euro.