NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Alimentazione equilibrata: cosa mangiare ogni giorno

Alimentazione equilibrata: cosa mangiare ogni giorno
da in Alimentazione Equilibrata
Ultimo aggiornamento:
    Alimentazione equilibrata: cosa mangiare ogni giorno

    Siamo sempre più bombardati dagli inviti di nutrizionisti ed esperti di seguire un’alimentazione equilibrata al posto di diete drastiche. Ma cosa si dovrebbe mangiare ogni giorno? Le risposte non possono naturalmente essere assolute e univoche perché non esiste un regime alimentare che vada bene per tutti ma in virtù di alcuni preziosi consigli ciascuno, leggendo tra le righe di questi suggerimenti, potrà individuare la propria strada e avvicinarsi così alla propria alimentazione ideale: sana, genuina ed equilibrata.

    Prima di intraprendere una dieta o più semplicemente un regime alimentare è opportuno avere ben in mente ciò che si affronterà nel tempo, soprattutto se l’obiettivo è quello di seguire un piano equilibrato che prevede quindi uno schema generale che andrà poi declinato per ciascuna esigenza. Seguire un’alimentazione equilibrata non coincide infatti con l’essere a dieta ma significa invece aver trovato la propria dimensione nelle scelte a tavola tra ingredienti giusti, adatti per il proprio fisico e per la salute in generale. Vuol dire poter andare a cena al ristorante e scegliere dal menu senza troppe rinunce con l’unico accorgimento di non optare per la pietanza più grassa e condita e che sia in linea con quello che avete mangiato a pranzo. Per esempio se a pranzo avete mangiato la pasta, al ristorante concedetevi un secondo e viceversa. Unica vera rinuncia? Il dolce.

    Se state seguendo un’alimentazione equilibrata volta al dimagrimento dovrete cercare di non commettere gli errori più comuni che si celano sempre dietro l’angolo. L‘errore più frequente è quello di saltare i pasti o perché non si ha tempo o ancora peggio perché non si vuole esagerare con le calorie in vista di un’uscita al ristorante. In questo modo rischierete di frenare il vostro metabolismo. Altro consiglio è quello di non esagerare troppo con la frutta perché, nonostante sia povera di calorie e ricca di acqua, contiene comunque una dose di zuccheri. Attenzione a non fraintendere, la frutta fa benissimo sia per la salute sia per la linea ed è l’ingrediente migliore per qualsiasi occasione dalla colazione alle merende fino a concludere ogni pasto ma non eccedete troppo con le quantità. Meglio invece la verdura che potrete mangiare tranquillamente senza limiti.

    A tavola poi prendete l’abitudine di dosare l’olio cercando di usarne un cucchiaino a pasto, di tenere le distanze dalle bevande gasate e alcoliche. Se volete concedervi un bicchiere di vino rosso, rinunciate al pane e alla frutta per quel pasto.

    Dopo le premesse sugli alimenti contemplati e meno all’interno di un regime alimentare equilibrato che veda quindi una giusta proporzione tra carboidrati, proteine e grassi senza rinunce e tagli drastici, ecco un menu tipo giornaliero volto al dimagrimento o mantenimento del peso. Alla mattina per colazione potrete concedervi più calorie purché scegliate sempre alimenti genuini e ricchi di fibre. A pranzo un piatto di pasta condito con verdura, a cena proteine magre e verdura con un panino da 50 grammi e per lo spuntino sempre un alimento leggero come un frutto fresco o una manciata di frutta secca o uno yogurt magro. Nell’arco della giornata bevete tanta acqua e concedetevi tisane, infusi e centrifugati di verdura.

    Ecco una prima proposta di colazione: una tazza di latte scremato con cereali integrali, un frutto e un caffè non zuccherato; oppure: una tazza di tè, possibilmente verde e non zuccherato, tre fette biscottate integrali e due cucchiaini di marmellata e un frutto; oppure: un caffè non zuccherato o un tè, una fetta di pane integrale con un velo di formaggio light spalmabile e una spremuta d’arancia.

    Ecco una prima proposta di pranzo equilibrato: 80 grammi di pasta integrale condita con la verdura o pomodoro fresco, una ciotola di verdura fresca e un frutto; oppure 70 grammi di riso integrale o farro o quinoa condita con verdura, 30 grammi di tonno o salmone affumicato e un frutto; oppure 200 grammi di pesce o carne bianca con verdura di contorno e un panino da 50 grammi integrale o patate bollite.

    L’ideale sarebbe non appesantirsi troppo a cena concedendosi così un passato di verdure o una minestra e poi un secondo costituito da carne, pesce o formaggio magro con verdura e un frutto. In alternativa, se non l’avete mangiata a pranzo potrete anche optare per un piatto di pasta o riso con verdura o pomodoro fresco. Se volete concedervi un dolce light: prendete una tazzina di ricotta, mischiatela con lo zucchero o con il miele o con la cannella e frutta fresca di stagione.

    896

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alimentazione Equilibrata
    PIÙ POPOLARI