Alimentazione, giornata dedicata al cibo a km zero

da , il

    Ieri è stata la giornata mondiale dell’Alimentazione, che si festeggia ogni anno il 16 ottobre e si celebra la fondazione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), che risale al 1945.

    Un appuntamento importante (come molte fiere tipo Sana) per ricordarci la qualità dei prodotti locali, quelli raccolti vicino a casa, e che un sesto della popolazione mondiale soffre di fame. Il ministro Zaia sta lottando molto su questa tema, anche a livello europeo. Non è possibile che i prodotti alimentari facciano chilometri e chilometri di strada, per diversi motivi: i costi, l’inquinamento e la freschezza del cibo. Dobbiamo eliminare gli sprechi.

    L’associazione Mani Tese, per l’occasione, scende in piazza in oltre 30 città italiane: Io mangio locale è la nuova campagna per la promozione della sovranità alimentare, vale a dire il diritto a decidere le proprie politiche agricole e alimentari e a combattere la fame e la povertà attraverso il rafforzamento dei propri mercati locali. Ricordiamoci, inoltre, che a Gubbio è in corso Altrocioccolato, la fiera equosolidale.

    A Napoli non perdete «Il 17 e 18 ottobre scendi in piazza! Adotta anche tu un Friariello! (con tanto amore e tanto olio)».

    Foto tratte da

    parcodeibuoi.com nikonclubitalia.com