Anoressia, al via l’iniziativa “Il cibo è trendy e salutare”

da , il

    anoressia modella giovane

    Torna la moda a Milano e torna anche la solita polemica sull’anoressia. Le modelle sono troppo magre, le taglie morbide sono state escluse dalle passerelle e il messaggio che passa è sempre lo stesso. Ecco perché l’assessore alla Salute della città meneghina, Giampaolo Landi di Chiavenna, è sceso in campo con un’iniziativa molto interessante ‘Food is Fashion and Health’, ‘il cibo è trendy e salutare’. Durante la settimana della moda, dal 22 al 28 settembre, agli operatori del settore sarà distribuita una borsa di stoffa con mele, grana, pasta, olio extravergine d’oliva, cioccolato. Tutti prodotti made in Italy.

    Perché mangiare è di moda e fa pure bene. Ovviamente il messaggio è rivolto alle ragazze che sono pronte a tutto pur di essere un po’ più simili alle loro top preferite. Purtroppo l’anoressia colpisce circa lo 0,5% dei giovani tra i 14 e i 20 anni, più del 90% dei quali sono ragazze, con una mortalità che sembra raggiungere il 15%.

    Inoltre, sarà eccesso di insicurezza, vanità o certi stereotipi sono ancora troppo radicati, ma il 58,4% delle ragazze italiane è scontenta del proprio corpo. Percentuale più bassa per i maschi (17,7%). Cosa succede? Questo desiderio di rispettare certi canoni porta a diete serrate, che provocano danni alla salute tremendi: oltre a perdere eccessivo peso, si causano vomito che alla lunga indebolisce i denti, la pressione cala causando arresti cardiaci, i capelli diventano sottili, e molto altro.

    I fattori di rischio sociale sono molto elevati, è per questo che importante che segnali forti continuino a essere divulgati dalle autorità. Basta, modelle licenziate per qualche chilo in più.