NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Anoressia da happy hour, la drunkoressia

Anoressia da happy hour, la drunkoressia
da in Alimentazione Squilibrata, Anoressia, Disturbi Alimentazione
Ultimo aggiornamento:

    La vita in una città come Milano può essere molto stressante: tra i ritmi frenetici e il tentativo di essere sempre nel posto giusto e all’altezza della situazione, il nostro corpo spesso ne risente. Ansia continua, pasti miseri, se non inesistenti, e poi alcolici quasi sempre all’ora dell’aperitivo. Tutto questo può portare alla drunkoressia, l’anoressia da drink.

    E’ un fenomeno che si sta diffondendo abbastanza velocemente. Già i dati sull’anoressia sono sconvolgenti (in Italia sono colpite circa 1milioni di donne e di queste più della metà sono ragazzine), se poi aggiungiamo delle abitudini malsane nel condurre il nostro stile di vita, il rischio aumenta.

    Dalle 19 i locali cittadini, ma non solo, si riempiono di buffet invitanti ricchi di patatine, frittini, stuzzichini, olive, ecc. In queste occasioni è facile mangiare poco, fingere di ingoiare qualche tramezzino e poi bere diversi cocktail. Si finisce la serata ubriache. Poi diventa un vizio e chi si ammala di drunkoressia, risparmia calorie durante il giorno per poi bere all’happy hour.

    “I rischi legati all’anoressia da happy hour sono molteplici: il fumo, l’alcol, il digiuno e l’incapacità di socializzare.

    Oggigiorno nonostante le numerose occasioni d’incontro, la rumorosità delle città, dentro, in realtà, c’è un silenzio assordante; e lo è ancor di più nelle adolescenti”, ha raccontato la dottoressa Maria Cristina Campanini, medico generico, al Corriere della Sera.
    Per combattere questa malattia, il consiglio è sempre lo stesso: non isolate le persone che vi sembrano avere disturbi alimentari, parlate e i genitori tengano alto il livello d prudenza. Inoltre, stiamo attenti ai messaggi negativi che la società “consumistica” e la pubblicità ci inviano di continuo. Un kg in più non ha fatto male a nessuno!

    337

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alimentazione SquilibrataAnoressiaDisturbi Alimentazione
    PIÙ POPOLARI