Anoressia, i nuovi malati hanno solo 10 anni

da , il

    L’anoressia colpisce i bambini da piccolissimi. Hanno solo 10 anni e manifestano già tutti i sintomi del disturbo alimentare. È una situazione gravissima che si sta diffondendo a macchia d’olio e che si fa ancora più fatica a curare, perché non è facile centrare una diagnosi in tempi brevi. I nuovi malati sono “bimbi tra i 10 e i 14 anni”, spiega il sottosegretario alla Salute Francesca Martini in una conferenza stampa a Palazzo Chigi dove, insieme al ministro della Gioventù Giorgia Meloni, si è cercato di mettere a fuoco delle politiche contro i problemi dell’alimentazione.

    Un altro malato nuovo è l’uomo over 40. Anche gli uomini si ammalano di anoressia, perché non sanno affrontare alcuni disagi legati al fisico, elemento sempre più importante anche per i signori. La conferma del trend di crescita dei disturbi del comportamento alimentare registrato tra i giovanissimi arriva pure da Alberto Ugazio, presidente della Società italiana di pediatria (Sip): l’anno scorso oltre il 20% delle bambini e il 15% dei maschietti ha mostrato sintomi allarmanti.

    Difficile, per i genitori, cogliere i segnali di una malattia che spegne fame e voglia di vivere. “E’ un compito complesso – riconosce l’esperto – perché con l’adolescenza cala l’interesse per il cibo, distratti come si è da tanti altri stimoli esterni”.

    Bisogna fare attenzione al calo di peso e al gioco maniacale con il cibo. State attenti al cambiamento che i bambini fanno a tavola. Ovviamente non dovete entrare in paranoia se il vostro piccolo mangia poco e non ha mai avuto appetito.

    Foto tratte da

    medicinalive.com

    ruid.com/

    blogosfere.it