Ansia e cibo: come gestire i momenti di stress

da , il

    Lo stress si può tenere sotto controllo anche con l’alimentazione dato che sono molti i cibi capaci di aumentare il nostro senso di benessere.

    Prima di tutto, quando si verificano situazioni d’ansia e stress vanno evitati tutti i cibi eccitanti, che ostacolano l’assorbimento degli oligoelementi e che sono ricchi in sale e conservanti (caffè, formaggi grassi e stagionati, alcolici e carni rosse).

    Ottimi invece le albicocche, lievito di birra, limone, avena, barbabietola, basilico, cavolo, lattuga, mela, pesca, prezzemolo e soia.

    Chi soffre anche di stanchezza lavorativa dovrebbe aumentare l’apporto di magnesio: via libera quindi al cioccolato, banane, cereali integrali, legumi e carni bianche.

    Molto spesso quando siamo tristi e stressati sentiamo un bisogno irrefrenabile di dolci e zuccheri: è normale perché queste sostanze innalzano il tasso di serotonina, che favorisce la sensazione di benessere.

    Non ingozzatevi però di merendine poco sane; prediligete cibi come l’avocado, l’ananas, le banane, i kiwi, le noci, i pomodori e le melanzane.

    Ed infine non scaricate le vostre ansie e frustrazioni a tavola: tenete sempre a disposizione delle carote o fiocchi da sgranocchiare durante il giorno. Scaricano l’aggressività e mantengono la linea.