Canzoni e balli per tornare in forma dopo le feste

da , il

    dimagrire-ballando

    Che c’è di più divertente che perdere peso ascoltando delle belle canzoni e dedicandosi al ballo? Fare attività fisica non è sempre piacevole, comporta infatti sacrificio e costanza, ma attraverso il coinvolgimento emotivo è possibile ridurre notevolmente la sensazione di fatica. Proprio per questo il ballo è particolarmente indicato per i più pigri, che non amano le lunghe e noiose sedute in palestra! Qui di seguito una breve guida per scoprire le migliori canzoni ad effetto dimagrante.

    Canzoni e balli per perdere peso

    Ascoltare buona musica e darsi alle danze accelera il metabolismo, favorisce il buonumore, aumenta l’autostima, stimolando la produzione di endorfine nel cervello… quale miglior modo per associare divertimento e dieta? In pole position tra i balli brucia grassi e rassodanti quelli di matrice sudamericana, che coinvolgono tutti i muscoli del corpo: la Capoeira, ballo molto sensuale, mix di pratiche marziali e movenze afro, in grado di far bruciare oltre 600 calorie all’ora, la Rumba, che consente di consumare sulle 500 calorie all’ora ed è un esercizio indicato per tonificare in particolare addominali e pancia, il Tango Argentino, consigliato soprattutto per la corretta postura della spina dorsale, e infine il Flamenco, ideale per ridurre la cellulite e tonificare gli arti inferiori. Niente di meglio quindi che inserire nel vostro mp3 le scatenate canzoni di Shakira (Rabiosa, Loca, Give It Up To Me), Jennifer Lopez (Live It Up, Love Don’t Cost a Thing) o Ricky Martin (Come with Me, Más).

    Canzoni per dimagrire

    La classifica delle canzoni dimagranti contempla anche brani di Electro Dance, ideali per bruciare sino a 400 calorie in soli venti minuti: dalle canzoni di Lady Gaga come “Applause” e “Alejandro” a quelle di One Direction come “Story of my Life” e “Kiss You”. Se invece siete “rapper addict”, che ne dite di scatenarvi al ritmo dei più famosi cantanti hip hop del momento? La scelta è ampia, dai singoli del milanese Fedez (Faccio Brutto, Jet Set, Indelebile), che garantiscono consumi calorici di 600 calorie all’ora, a quelli di Ensi (Scusami, Il mare se ne frega, Vivo come se), da Nitro a Fabri Fibra… Infine ce n’è persino per gli amanti del rock’n roll, che potranno perdere sino a 500 calorie all’ora sulle note di “Rock N Roll” o “Here’s To Never Growing Up” di Avril Lavigne. E ora non resta che darsi alle danze.