Carnevale: feste, scherzi e chili di troppo

Carnevale: feste, scherzi e chili di troppo
da in Alimentazione Squilibrata, Calorie, Dolci, Grasso localizzato, In Evidenza, Peso Forma
Ultimo aggiornamento:

    Carnevale

    Ce la siamo davvero spassata, tra feste e travestimenti, senza ovviamente dimenticare i buonissimi dolci tipici del carnevale. E appunto questi dolci ci hanno lasciato qualche ricordo ben visibile: i chiletti di troppo. Se avete esagerato con frittelle, castagnole e bignè è ora di mettersi una mano cul cuore (e una sulla ciccia) e impegnarsi per perdere un po’ di peso. Da un’indagine è risultato che il Carnevale ha lasciato agli italiani ben 15 milioni di chili da smaltire.

    C’è anche da dire che la tradizione non ci aiuta: i dolci di carnevale sono vere e proprie bombe caloriche, in qualsiasi regione. Farina, zucchero, miele, crema…ovviamente il tutto fritto ben bene.

    E noi italiani non ci tiriamo certo indietro: abbiamo consumato circa 20mila tonnellate di dolci carnevaleschi.

    Frittelle, castagnole, frappe, chiacchiere: vi dicono qualcosa questi nomi?

    E ogni regione aveva di che sfamarsi: in Toscana con berlingozzi e cenci, di cicerchiata in Abruzzo, abbuffata di brugnolus e orillettas in Sardegna, galani in Veneto, sfrappole in Emilia Romagna, di bugie in Liguria, chiacchiere in Basilicata, struffoli e sanguinaccio in Campania, crostoli in Friuli, frappe e castagnole nel Lazio, pignolata in bianco e nero in Sicilia e di grostoi in Trentino.

    E ora cosa fare? Niente paura: una dieta equilibrata, un po’ di movimento e tornerete in perfetta forma!

    279

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alimentazione SquilibrataCalorieDolciGrasso localizzatoIn EvidenzaPeso Forma

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI