Cioccolato, una manna per il fegato

da , il

    Abbiamo decantato tante volte le qualità del cioccolato fondente. Da golosona per me è sempre una gioia fornire a tutti gli amanti di questo dolce un buon motivo per mangiarne un cubetto al giorno. Oggi mettiamo in evidenza un’altra caratteristica importante che è la capacità di contrastare disturbi epatici, quindi aiutare la salute del fegato. Lo hanno scoperto i ricercatori della University Hospital Clinic di Barcellona, in Spagna, dopo aver analizzato 21 pazienti con la cirrosi epatica in fase terminale. L’azione benefica del cioccolato nero sarebbe dovuta agli antiossidanti.

    Per la precisione gli antiossidanti sarebbero in grado di ridurre i danni ai vasi sanguigni provocati dalla cirrosi – e quindi sventare il rischio di rottura – e abbassare il livello della pressione sanguigna nel fegato. Ma tra le ricerche pubblicate di recente ci sono anche delle altre news in campo cioccolatoso.

    Ci sono delle miscele di dolcificanti ipocalorici che aggiunti al cioccolato possono dare un effetto inaspettato ma, in certi casi, desiderato: diventano una sorta di probiotici. Non sarebbe male se in futuro le cure fossero al gusto di caco.

    Foto tratte da

    naturadonna.com

    bragwebdesign.com/

    inntv.it

    medicinalive.com