Come dimagrire con lo yoga

Lo yoga è un alleato della forma fisica, utile per dimagrire o per mantenere il peso forma. Scopriamo allora le migliori posizioni e i consigli per tonificare e snellire tutto il corpo.

da , il

    Rilassa, aiuta a ritrovare pace ed equilibrio interiore, ma lo yoga fa anche dimagrire? Sembra proprio di sì. Sicuramente non promette dimagrimenti fulminei o perdite di peso miracolose come altre discipline aerobiche che garantiscono un dispendio energetico, ma soprattutto calorico, più importante, ma lo yoga può essere considerato a tutti gli effetti un vero e proprio alleato della linea. Scopriamo i benefici che apporta al nostro fisico questa disciplina.

    I benefici dello yoga per il fisico

    Tutto merito delle calorie che permette di bruciare durante le posizioni e gli esercizi, ma non solo, lo yoga assicura un controllo del peso corporeo e, quando serve, un dimagrimento, anche in modo indiretto. Innanzitutto perché praticando questa antica disciplina di origine orientale si ottiene una maggior consapevolezza del proprio corpo, in sé e nello spazio, così come una maggior accettazione dello stesso e, di conseguenza un miglior equilibrio psicofisico.

    Tonificazione e rassodamento

    In particolare, quando lo yoga è vissuto come toccasana del dimagrimento, meglio puntare sugli esercizi o, più precisamente, sulle posizioni, Asana, giusti. Queste posizioni non solo garantiscono un buon dispendio calorico ma contribuiscono ad una tonificazione e ad unrassodamento muscolare che non guastano mai. Il corpo diventerà pian piano più tonico, snello e asciutto.

    La posizione del cammello

    Una delle posizioni Asana più efficaci è quella del cammello. Si parte in ginocchio: portare le mani fino ai talloni, spostando le braccia all’indietro con i palmi rivolti verso l’alto e la schiena inarcata; contrarre i glutei con energia, piegare la testa all’indietro e mantenere la posizione per qualche minuto, per poi rilassare i muscoli e tornare alla posizione di partenza.

    La posizione del guerriero

    Si parte da in piedi, in posizione eretta: sposare tutto il peso del corpo su una sola gamba; sollevare l’altra gamba e portarla all’indietro, flettendo il busto in avanti; le braccia tese in avanti formano una linea orizzontale con la gamba sollevata indietro, il busto e la testa. Dopo aver mantenuto la posizione per qualche minuto, ritornare a quella iniziale.

    La posizione del gabbiano

    Un’altra posizione straordinariamente efficace per la tonificazione del corpo è quella del gabbiano. Si parte in piedi, con la gambe leggermente divaricate: portare il busto in avanti; stendere le braccia indietro, come due ali, con i palmi della mani rivolte verso l’alto; respirare lentamente e, espirando e inspirando profondamente, mantenere la posizione per qualche minuto prima di rilassare i muscoli.