Come perdere peso con la dieta tisanoreica

da , il

    dieta tisanoreica indicazioni e controindicazioni

    La dieta tisanoreica è sicuramente un ottimo modo per perdere peso, anche se si tratta di un regime alimentare rigido, che impone delle regole severe. Insomma, cancellate dalla vostra mente l’idea del fai-da-te. È un metodo elaborato da Gianluca Mech in collaborazione con il Dipartimento di Anatomia e Fisiologia dell’Università di Padova e si basa sulle carenze nutrizionali. Attenzione non sto assolutamente sostenendo che creerà degli scompensi dannosi, ma che “realizzando” dei piccoli squilibri alimentari è possibile aiutare il corpo a perdere peso.

    Il metodo

    Per seguire la tisanoreica, la prima cosa da fare è recarsi in un centro specializzato. Qui verrà elaborato un percorso personalizzato, proprio sulle caratteristiche della persona, volto al recupero della forma fisica. Inizialmente bisogna eliminare zuccheri e grassi, e impostare un regime altamente proteico. In questo modo il corpo è obbligato a utilizzare le “riserve” per produrre energia e quindi a dare il via al processo di dimagrimento. Ci sono due fasi, all’interno delle quali bisogna utilizzare gli Alimenti della Tisanoreica, le Pietanze e gli Estratti.

    Gli alimenti

    La tisanoreica si basa su degli alimenti specifici, altamente proteici. Secondo gli studi fatti dai ricercatori, il nutrimento giornaliero fondamentale per il corpo durante questa dieta è di 72 grammi di proteine pure. Per avere questa quantità mangiando normalmente dovremmo consumare 720 grammi di carne: un’esagerazione. Per questo motivo sono stati elaborati degli Alimenti (notate la A maiuscola) specifici, che devono sostenere la persona durante la dieta. Si basano su un’unità di misura chiamata Pat, che equivale alla quantità di aminoacidi e fitoestratti contenuti in ciascuna Pietanza Tisanoreica con Attivatore.

    Quanto dura la dieta?

    Come potete immaginare è una dieta molto rigorosa e non può essere fatta per troppo tempo. Le diete chetogeniche o proteiche possono avere delle controindicazioni se protratte troppo a lungo. Il tempo massimo è 40 giorni e gli esperti definiscono la durata in base agli obiettivi. Non si soffre particolarmente, perché gli alimenti sono saporati e molto vari e poi grazie alla presenza di Estratti d’erbe viene garantito il naturale equilibrio funzionale. Insomma, non c’è quel senso di debolezza che spesso fa cadere in tentazione.

    Chi non deve fare la dieta

    Le diete dimagranti non sono adatte sempre a tutti. In questo caso, è sconsigliata: ai bambini in età di sviluppo, meglio alimentazione varia ed equilibrata per loro, così come per le donne in gravidanza. Si deve escludere questo metodo anche a chi soffre di diabete e a coloro che hanno insufficienze renali ed epatiche. Ma non è tutto. No anche in caso di turbe psicologiche gravi e problemi cardiaci.

    Se il post è stato di vostro interesse, non perdetevi anche i nostri altri approfondimenti:

    Come dimagriscono le vips? Con la tisanoreica

    Dieta Tisanoreica per Charlene Wittstock prima delle nozze

    Dieta tisanoreica: come funziona e come si fa