Come usare i semi di sesamo per dimagrire: i consigli utili

Scopriamo alcuni consigli utili su come usare i semi di sesamo per dimagrire. I semi di sesamo, sia bianchi che neri, sono ricchi di proprietà e conosciuti anche per il loro potere saziante, che li rende perfetti per le diete dimagranti, facendo attenzione a non esagerare con le dosi quotidiane.

da , il

    Come usare i semi di sesamo per dimagrire: i consigli utili

    Scopriamo i consigli su come usare i semi di sesamo per dimagrire. I semi di sesamo sono ricchi di minerali, proteine e carboidrati, vengono utilizzati per prevenire l’osteoporosi e le malattie cardiocircolatorie. Le loro proprietà benefiche sono innumerevoli ed è possibile introdurli nella dieta quotidiana per beneficiarne a 360 gradi e al tempo stesso favorire la dieta dimagrante grazie al caratteristico potere saziante. Ecco allora come mangiarli e perché utilizzarli nella dieta.

    Semi di sesamo: a cosa servono

    I semi di sesamo bianchi sono ricchi di proprietà benefiche, hanno infatti un alto contenuto di proteine, carboidrati e grassi. Includono anche minerali come magnesio, ferro, selenio, potassio, fosforo e parecchio calcio. Per non parlare delle vitamine B.

    Anche i semi di sesamo neri sono ottimi e addirittura vengono considerati un simbolo di immortalità in alcuni paesi orientali. Possono essere consumati freschi nello yogurt perché conosciuti per le elevate proprietà nutritive.

    Ma il sesamo fa ingrassare? Dipende dalla quantità giornaliera, è importante infatti non esagerare, ne basta una manciata al giorno.

    In ogni caso sono consigliati dagli esperti per il loro potere saziante dovuto alle fibre in essi contenute, che limitano l’assorbimento dei grassi e del colesterolo.

    Semi di sesamo: ricette

    I semi di sesamo possono essere usati in cucina in vari modi, per esempio per la preparazione di pane, insalate, colazioni.

    Sono utilizzati anche nelle diete macrobiotiche e si possono anche mangiare i semi di sesamo tostati arricchiti da sale marino. Con questi ultimi è possibile preparare il gomasio: è sufficiente pestare con il mortaio i semi tostati e salati. Il gomasio può essere utilizzato al posto del sale oppure mischiato con esso.

    I semi di sesamo crudi si possono utilizzare per la preparazione di panature per verdure e carne, dal retrogusto orientale. E’ sufficiente utilizzarli al posto del pangrattato.

    Una ricetta sfiziosa prevede l’utilizzo di carote lessate e semi di sesamo. Prepararla è semplicissimo: basta lessare le carote, condirle con succo di limone e aggiungere semi di sesamo come condimento.

    Semi di sesamo: controindicazioni

    Le controindicazioni dei semi di sesamo riguardano i bambini con meno di 2 anni di età perché in questo periodo il sistema immunitario è più fragile e i bimbi sono più soggetti alla comparsa di eventuali reazioni allergiche.

    Sono inoltre controindicati per chi soffre in generale di allergie per altri tipi di semi.