Cosa mangiare fuori casa quando si è a dieta

da , il

    Non preoccupatevi. Non è difficile e si impara in fretta. La classica domanda di chi sta a dieta è: cosa mangiare fuori casa? E così per non rischiare si preferisce non accettare inviti a pranzo o a cena, cercando di rimandare con scuse più o meno plausibili. La dieta però non deve essere un motivo di emarginazione sociale, bisogna imparare a scegliere. Vediamo quindi come muoverci, partendo dal presupposto che una buona colazione è alla base di tutto e aiuta ad accelerare il metabolismo. Mi raccomando seguite i nostri consigli e fateci sapere se avete altri suggerimento.

    Non state mai a digiuno, fate degli spuntini, per mantenere alto il metabolismo e non arrivare mai al pasto successivo con una fame pazzesca. Se sei obbligato a mangiare in mensa, cerca di scegliere cose semplici con verdura. In questo modo potrai avere un’idea delle calorie.

    Se un giorno decidi di accompagnare amici o colleghi in un fast food devi sapere che lì il sale è in eccesso ovunque e soprattutto i cibi navigano nel grasso. Hanno però sempre un panino con pollo grigliato e l’insalata.

    Anche in pizzeria ci sono delle regole da seguire: prima cosa scegliere quelle più semplici, poi evitare di mangiare il bordo e non aggiungere mai olio sopra. Chiedete un’insalata come antipasto, in questo modo non finirete la pizza e accumulerete meno calorie.

    Sono tanto buone, ma evitate di aggiungere qualsiasi tipo di salsa ai vostri piatti (dalla maionese alla tartara). Meglio le spezie.

    Dolcetto o scherzetto?