Diabete in aumento in Italia, per l’abbandono della dieta mediterranea

da , il

    olio burro

    Il diabete sta facendo numerose vittime, perché purtroppo ogni giorno sempre più persone si ammalano. Il motivo principale sembra l’abbandono della Dieta Mediterranea, intesa come regime alimentare ma anche come stile di vita. Si vanno ad aggiungere i problemi di peso, che a loro volta causano obesità. Per avere idea di quanto sia grave la pandemia, analizziamo insieme qualche dato Istat e gli errori più comuni. Dal 2002 al 2010 la diffusione del diabete è salita al 33 percento, circa il 6 percento delle persone non sa di essere malata e il 70 percento dei diabetici sbaglia dieta.

    Dieta scorretta per il 70% dei diabetici

    La dieta è uno strumento importantissimo per la difesa della salute delle persone, ma purtroppo spesso non lo si utilizza nel modo corretto. Nel Sud Italia si esagera con pane, pasta, pizza, al nord con bevande zuccherate e grassi saturi. È un atteggiamento davvero letale. Ma c’è di più perché il 50% dei diabetici di tipo I e II in cura con insulina sbaglia la somministrazione. Questi dati sono stati estrapolati dallo studio “Tosca” della Società italiana di diabetologia (Sid), presentati a Torino. Gabriele Riccardi, presidente uscente della Sid, ha dichiarato: “I pazienti non seguono una dieta adatta alla loro condizione, ma sono influenzati dalle tradizioni culinarie del luogo dove vivono”. Se a Sud si esagera con i carboidrati, a Nord non si sta attenti alle pietanze con grassi saturi. Stare attenti all’alimentazione vuol dire, in alcuni casi, ridurre anche la terapia farmacologica e viceversa. Cercate quindi di stare molto attenti ai consigli dei vostri medici, fatevi aiutare da un nutrizionista e iniziate a pensare alla dieta come a una cura.

    I numeri del diabete

    Il diabete è aumentato del 33 percento in meno di 10 anni. La malattia, inoltre, è cresciuta soprattutto al Sud, rispetto al Nord e al Centro. Umberto Valentini, presidente di Diabete Italia, ha commentato: “Questi dati dimostrano quanto il diabete stia diventando sempre più una malattia sociale, che coinvolge non solo chi ne è direttamente interessato, ma anche le famiglie, le istituzioni, la scienza”. È importante quindi che le persone malate di diabete sappiano che possono condurre una vita normale e che sia la cura sia la prevenzione parte proprio dallo stile di vita. È importante fare sport, evitando ovviamente quelli estremi. Il movimento, infatti, serve a contrastare anche il diffondersi dell’obesità e di tutte le malattie cardiache.

    Come deve essere strutturata la dieta ideale

    Secondo l’American Diabetes Association, la dieta deve essere strutturata così: dal 45 al 60 per cento delle calorie devono derivare dai carboidrati (poco raffinati e basso indice glicemico), non oltre il 30 per cento dai grassi ed il 10-15 per cento dalle proteine (soprattutto di origine vegetale). È importante poi fare attenzione ai fuori pasto (snack dolci e salati e bibite zuccherate).

    Foto di Sonjasun