Diabete, le regole per affrontare le feste

da , il

    pranzo natale 2010

    Le feste sono una crudeltà per chi soffre di diabete. Come comportarsi a tavola, cosa mangiare? Sono 3 milioni i diabetici che dovranno prestare attenzione a quello che è già stato definito effetto cenone. Purtroppo la tavola e i banchetti si riempiono di tentazioni, il più delle volte molto dolci e golose. Questi cibi aumentano il rischio dell’iperglicemia, cioè di un aumento delle concentrazioni di glucosio nel sangue che può comportare una serie di complicanze croniche e irreversibili. Come comportarsi? Esistono cinque regole da seguire in modo scrupoloso.

    In linea di massima, nulla è vietato, ma è consigliabile farsi suggerire dal proprio diabetologo uno schema speciale per le feste. È importante poi aumentare i controlli della glicemia per scegliere la giusta dose di insulina da somministrarsi, la quantità di carboidrati da assumere e l’esercizio fisico da svolgere. Bisogna poi studiare uno “schema da banchetto” per mantenere un equilibrio glicemico anche mangiando piu’ del solito.

    Ricordiamoci che è meglio non esagerare con i dolci, quindi pochi zuccheri, ma anche pochi carboidrati, Non eccedere con l’alcol ed evitare in particolare i cocktail: lo sappiamo ormai tutti che le bevande alcoliche sono piene di zucchero.

    Mi raccomando fate un po’ di movimento, anche poco, ma purché sia costante. Comporta benefici non solo dal punto di vista della glicemia, ma ad esempio sulla concentrazione dei lipidi nel sangue, sul colesterolo, sui trigliceridi e anche sul livello di pressione. Infine, godetevi questo Natale in piena serenità: anche lo stress non aiuta.