Diabete, non fare sport ne aumenta i rischi

da , il

    donna pc

    Il diabete, proprio come l’obesità, sta facendo molte vittime. Secondo un recente studio dell’Università di Leicester (Uk), le donne che stanno troppo tempo sedute, e quindi conducono una vita sedentaria, hanno più possibilità di sviluppare diabete di tipo 2. Attenzione quindi non solo è importante seguire una dieta ben bilanciata e varia, ma anche praticare del sano movimento. Non è necessario ammazzarsi di fatica in palestra, ma semplicemente ritagliarsi un paio d’ore la settimana per un po’ di moto. Vediamo meglio che cosa sostiene la ricerca.

    Il diabete di tipo 2 può colpire le donne che passano sedute più di 7 ore al giorno. Pensandoci non sono poi così tante, perché tutte le persone che fanno un lavoro d’ufficio o viaggiano in auto per affari passano circa 7 ore al giorno sedute su una sedia. Stando alla ricerca le donne con questo stile di vita hanno mostrato di avere più alti i livelli dei biomarcatori di questa patologia rispetto a coloro che sono più fisicamente attive.

    La ricerca ha coinvolto 505 persone di entrambe i sessi. I Volontari hanno fatto una serie di esami del sangue ed è emerso che le donne sono più esposte al rischio degli uomini. E che i livelli di insulina sono più alti in quelle donne che stanno molto sedute. Inoltre, avevano valori maggiorati anche rispetto alla proteina C-reattiva, la leptina, l’adinopectina e l’interleuchina-6.

    I ricercatori hanno così dedotto: “Lo studio fornisce nuove prove che lunghi periodi di tempo passati seduti, indipendentemente dalla attività fisica, hanno un impatto deleterio sulla resistenza all’insulina e l’infiammazione cronica di basso grado nelle donne, ma non gli uomini”. È bene quindi fare un po’ di ginnastica e prendersi delle pause nel corso della giornata (compatibilmente con il proprio lavoro) per muoversi, anche solo una piccola passeggiata può essere utile.

    Dolcetto o scherzetto?