Dieta a base di pesce per combattere l’influenza

da , il

    mangiare pesce contro influenza

    Una dieta ricca di pesce può contrastare l’insorgere dell’influenza. È il male di stagione per eccellenza e anche quest’anno sta facendo strage. Esistono però una serie di alimenti che svolgono un’azione in grado di garantire il buon funzionamento delle difese immunitarie. Si chiama “immuno-nutrizione” e il prodotto principe è sicuramente il pesce, ricco di acidi grassi omega 3. Ovviamente non c’è solo lui. Scopriamo insieme i cibi da preferire in questa stagione e come agisce questo particolare tipo di nutrizione.

    “Inizialmente si sono individuati alimenti e nutrienti che stimolassero le difese immunitarie nei pazienti durante il decorso post operatorio. Poi, vista la validità di un supporto nutrizionale idoneo per stimolare le difese immunitarie, si sono messe a punto diete arricchite con nutrienti dotati di azione immunomodulante e antinfiammatoria”, ha specificato la dottoressa Stefania Giambartolomei, gastroenterologo e medico nutrizionista della Sisa (Società italiana di scienza dell’alimentazione).

    Il pesce azzurro, come sgombro, sardine e tonno, è quello da favorire. Oltre a essere ottimo, tra l’altro, è anche quello più economico ed è un dettaglio importante, soprattutto se fate attenzione ai prezzi, in continua ascesa. Se non amate il pesce, ricordatevi di acquistare prodotti ricchi di zinco, come la carne (filetto, costata e girello sono i tagli migliori), ma anche il latte e i suoi derivati.

    Come sempre non va trascurata l’assunzione di prodotti verdi, dalla frutta alla verdura. La vitamina C si trova soprattutto negli agrumi, negli ortaggi a foglie verdi e nel kiwi. Per quanto riguarda i fitonutrienti, bisogna favorire il resveratrolo, molecola presente nell’uva, nei pinoli, nelle bacche e negli anacardi.