Dieta Adele: come ha perso 30 kg

Come ha perso 30 kg Adele? Vediamo come funziona la dieta della cantante e qual è il menù tipo!

da , il

    In cosa consiste la dieta di Adele? Vi spieghiamo come ha perso 30 kg! La cantante si è immortalata in alcuni selfie che ha postato sui social network, mostrando un viso più scavato, dimostrazione di quanto la sua dieta abbia dato i suoi frutti. Un cambiamento, quello di Adele, davvero vistoso. Come ci è riuscita? Noi vi riveliamo qual è il programma alimentare seguito dalla star negli ultimi due anni.

    Sport

    Adele è dimagrita tantissimo! Perdere trenta chili, però, non è certamente un gioco da ragazzi! Ha intrapreso una dieta bilanciata alla quale ha affiancato il Pilates e molte passeggiate.

    Dieta vegetariana

    Adele ha scelto di seguire una dieta vegetariana piuttosto rigida che chiaramente elimina il consumo di carne, consente quello dei latticini e delle uova, insieme a tutti i tipi di verdura, alla frutta, ai legumi e ai carboidrati.

    Frullati

    Un alimento che non è mai mancato nel menù di Adele è il frullato. Pare che abbia concentrato il consumo di questa bevanda, ricca di proteine, soprattutto a cena.

    Cibi evitati

    Nella dieta di Adele, il consumo del latte vaccino è sconsigliato. Meglio sostituirlo con latte di soia, riso oppure mandorle, di origine vegetale. Sono da eliminare anche le bevande gassate e ricche di zuccheri, tutti gli alimenti raffinati, la carne, i dolci e i cibi grassi.

    Menù tipo: primo giorno

    Un esempio del menù tipo della dieta di Adele: succo di pompelmo, caffè con latte vegetale, una fetta di pane con formaggio e un frutto. Per spuntino, 6-7 mandorle o una barretta di cereali. A pranzo, un’insalata di lattuga e pomodoro; pasta con verdure; dessert di gelatina. A cena, un frullato.

    Menù tipo: secondo giorno

    Per il secondo giorno, a colazione: latte di soia con cereali e un frutto. Per spuntino, una barretta di cereali o una gelatina. A pranzo insalata di verdure. A cena, frittata con con asparagi.

    Menù tipo: terzo giorno

    Terzo giorno, a prima colazione: yogurt di soia con pezzetti di frutta, una fetta di pane con formaggio e un caffè. Per spuntino, 6-7 mandorle o una barretta di cereali; a pranzo, riso saltato con verdure e dessert di gelatina. Per cena, un frullato.