Dieta allattamento: come perdere peso dopo la gravidanza

da , il

    allattamento naturale dieta dimagrante

    Aumentare di peso in gravidanza è normale e fisiologico: ovviamente poi quando una donna partorisce, la sua volontà è quella di ritornare in forma nel più breve tempo possibile. Sarete quindi felici di sapere che l’allattamento è uno dei modi migliori per ritornare in forma velocemente e per ritrovare la silhouette di un tempo. L’allattamento infatti vi costringe a consumare calorie e di conseguenza a perdere i chiletti di troppo che avete accumulato in gravidanza: ovviamente il segreto è quello di non avere fretta e, mangiando sempre in modo sano ed equilibrato, lasciare che la natura faccia il suo corso.

    Il peso forma del pre-gravidanza dovrebbe essere riacquistato nell’arco di circa 8/12 mesi, senza ovviamente esagerare per non mettere a rischio la vostra salute e quella del bambino. Ricordate che per i primissimi mesi di vita del piccolo avrete certamente bisogno di forze ed energie ed una dieta troppo povera non è mai consigliabile.

    Secondo i pediatri e i dietologi, l’allattamento al seno è il modo migliore per perdere gradualmente peso dopo il parto, senza dover modificare troppo la vostra dieta. Cercate di mangiare di tutto, ovviamente senza esagerare con le quantità ed evitando i cibi che potrebbero alterare il sapore del latte.

    La vostra dieta, soprattutto in questo periodo vi dovrà garantire il giusto apporto di aminoacidi, vitamine, minerali e acidi grassi essenziali: l’allattamento deve infatti essere sempre sostenuto da una dieta bilanciata e non troppo ipocalorica.

    Pensate che la produzione del latte fa consumare circa 200-500 kcal al giorno al corpo della mamma: un modo semplice e veloce per perdere peso, che va abbinato ad un’alimentazione sana e a un po’ di movimento. Ecco che il vostro organismo brucerà automaticamente le riserve di calorie, prelevandole direttamente dal grasso corporeo. Inoltre, ogni giorno portate il vostro piccolo a spasso con una passeggiata di almeno trenta minuti: è già un ottimo inizio per bruciare calorie e per riacquistare la forma di prima.

    La dieta dell’allattamento dovrebbe comunque essere ricca di cereali integrali, frutta e verdura; non devono mai mancare le proteine, vitamine e minerali, come calcio ed ferro. E’ consigliabile anche bere molta acqua, almeno due litri al giorno, per mantenere idratati i tessuti e per eliminare le scorie e le tossine.

    Una dieta troppo ipocalorica invece è sconsigliata perché potrebbe compromettere la produzione del latte: quello che è importante che le neo-mamme capiscano bene è che il corpo ha bisogno di un certo tempo per tornare come prima e bisogna quindi avere un po’ di pazienza.