Dieta del limone per dimagrire in una settimana

Oggi vi proponiamo la dieta detox del limone, perfetta per dimagrire e per eliminare le tossine e le scorie dal vostro corpo in modo semplice e molto sano.

da , il

    Per dimagrire in una settimana, la dieta del limone è il più gettonato dei regimi alimentari. Si tratta di un programma che vi consentirà di sentirvi subito più leggeri ma anche di eliminare il fastidioso gonfiore addominale, problema molto diffuso e abbastanza comune tra le donne. Una raccomandazione da tenere bene a mente è relativa alle controindicazioni e alla durata della dieta. Bisogna seguirla solo per pochi giorni perché molto ipocalorica, perfetta anche per un week end tutto dedicato a depurare l’organismo. Vediamo allora come fare per dimagrire con la dieta del limone.

    Le virtù del limone

    Ideatrice della dieta del limone è la dottoressa Martine Andrè. Questo regime alimentare, amato da molte vip a regime come Beyoncé, Heidi Kum e Jennifer Aniston, prevede un utilizzo “massiccio” dell’agrume perché ricco di proprietà depuranti e drenanti. Rappresenta, quindi, il perfetto alleato per combattere la cellulite.

    Bevanda al limone

    Il programma dimagrante della dieta al limone si basa su una bevanda, da bere al mattino e la sera, prima di andare a letto. Si prepara con 30 cl di acqua, 2 cucchiai di succo di limone, 2 cucchiai di sciroppo d’acero e un po’ di peperoncino di cayenna.

    Benefici della bevanda

    La bevanda al limone ideata da Martine Andrè avrebbe la capacità di riattivare il metabolismo e regolarizzare l’intestino. Grazie a queste proprietà, è possibile ottenere una perdita di peso veloce, pari fino a 3 chili in una settimana. La dieta del limone funziona anche per coloro che desiderano avere una pancia piatta perfetta: riduce notevolmente, infatti, il gonfiore addominale!

    Menù tipo

    Appena sveglie, bevete la bevanda al limone. Per colazione, una tazza di macedonia mescolata allo yogurt e 2 cucchiai di fiocchi d’avena, 30 cl di latte biologico o latte di soia. Per lo spuntino 8 mandorle non salate e un bicchiere di succo di frutta allungato con acqua. Pranzo: zuppa di verdure biologica anche in scatola, due fette di pane integrale a sandwich, farcito con formaggio. Spuntino: due biscotti d’avena, pomodori ciliegini e un cucchiaio di formaggio fresco. Cena: pesce o pollo alla griglia, condito con succo di limone e olio d’oliva, verdure a foglia larga saltate nel wok con un cucchiaio di semi di sesamo, pesche cotte alla cannella. Prima di dormire, sorseggiate la bevanda calda al limone.

    Menù tipo 2

    Ora vi diamo un’alternativa al menù che vi abbiamo appena presentato. Appena sveglie, bevete 1 bicchiere di limonata. A colazione (30 min dopo la sveglia), macedonia con 5 frutti rossi (fragole, lamponi, mirtilli, more, ciliege) + 1 mela + 1 pera + 1 manciata di mandorle non tostate né salate. Per spuntino 1 bicchiere di limonata, 1 banana, 1 manciata di semi di girasole o di zucca. Pranzo: fagioli (rossi, bianchi, neri…) o lenticchie (verdi, rosse…) in insalata, conditi con succo di limone, aceto balsamico e olio d’oliva extra vergine. Spuntino: 1 bicchiere di limonata, verdure crude (cetrioli, ravanelli, sedano) o una manciata di frutta a guscio non salata. Cena: pesce alla griglia con succo di limone e verdure lesse. 2 ore prima di andare a letto, bevete 1 bicchiere di limonata tiepida o calda.