Dieta del sorriso: i consigli di Alain Mességué per dimagrire

Come funziona la dieta del sorriso? Seguite i consigli di Alain Mességué per dimagrire e stare in forma senza rinunciare al buonumore. Basta rispettare poche regole!

da , il

    Pancia piatta

    Non sarebbe straordinario seguire una dieta del sorriso? I consigli di Alain Mességué sembrano una vera manna dal cielo per chi intende dimagrire ma odia le restrizioni imposte di solito dai regimi ipocalorici. Il famoso nutrizionista che ha lavorato, tra gli altri personaggi famosi, anche per Naomi Campbell e Ugo Tognazzi, suggerisce un programma che non solo consente di mangiare bene ma anche di vivere meglio. Vediamo insieme la dieta del sorriso di Alain Mességué.

    Nessuna ossessione per le calorie

    Cornetto

    Alzi la mano chi, appena intrapresa una dieta, non ha l’ossessione delle calorie. Il timore di superare l’apporto giornaliero ci causa sempre molto ansia. Per il guru delle diete Alain Mességué, non serve contare le calorie perché alcuni cibi, pur se le contengono in identica quantità, possono far ingrassare o dimagrire. Non bisogna quindi ridurle eccessivamente e mai scendere al di sotto delle 1000 calorie al giorno.

    No ad alcol e prodotti raffinati

    aperitivi

    Uno degli aspetti principali della sua dieta del sorriso, consiste nella esclusione dei prodotti raffinati. Dal menù quotidiano vengono cancellati i grassi saturi, l’alcol, alcuni zuccheri (contenuti ad esempio nelle bibite o nei cereali raffinati).

    Cibi di stagione

    Cetrioli

    Gli alimenti della dieta del sorriso sono essenzialmente cibi di stagione. Frutta e verdura vengono raccolte al punto giusto di maturazione mentre per quanto riguarda carne e pesce, questi non provengono da allevamenti industriali.

    Combinazioni giuste

    carboidrati della pasta

    Altro aspetto basilare del suo programma, è la corretta combinazione dei cibi. Per Alain Messèguè, fra le coppie alimentari da evitare c’è essenzialmente una: non bisogna unire nello stesso pasto amidi e protidi. I primi si trovano nel grano, nei cereali e nei loro derivati come pane, pasta, farina e fecola. Sono presenti anche nei legumi e nelle patate. I protidi, invece, si trovano nella carne, nelle uova, negli insaccati, nel pesce, in latte e derivati.

    Frutta e verdura

    Frutta

    Frutta e verdura sono sempre ottimi alleati sia dell’organismo che del buonumore. E’ preferibili consumarle crude e, nel caso della verdura, prima del pasto; la frutta, meglio lontana dai pasti.

    Quantità di acqua

    bere acqua  k

    Quanta acqua bere al giorno? Bisogna seguire o no la regola degli 8 bicchieri al dì? Bere è essenziale per l’organismo ma la quantità deve essere rapportata a due fattori principali, età e peso, ed un altro secondario, lo stile di vita. La formula che sintetizza questa necessità per una donna adulta in condizioni di vita normali, è la seguente: da 0,45 a 0,50 dl di acqua al dì per chilo di peso.

    L’importanza delle erbe

    Basilico

    Erbe aromatiche e spezie non dovrebbero mancare mai nella propria alimentazione, specialmente l’aglio che aiuta a combattere l’eccesso di glucosio nel sangue e il colesterolo. L’aneto è ottimo nelle insalate e in accompagnamento al pesce: favorisce la digestione e stimola la diuresi. Il basilico, invece, combatte la fatica.