Dieta dimagrante: come e quando pesarsi

da , il

    C’è chi lo fa più volte al giorno, tanto da trasformala quasi in un’ossessione: pesarsi, soprattutto se siamo a dieta, può diventare un incubo e un etto di troppo può mandarci in tilt. Il consiglio dei dietologi è soprattutto quello di no evitare di pesarsi troppo spesso, perché il nostro corpo, reagisce in modo molto diverso a tanti fattori e non sempre il peso è veramente indicativo del nostro stato. Il ciclo mestruale o un bicchiere d’acqua possono variare, anche se di non molto il nostro peso e restituirci indicazioni non veritiere sulla nostra linea. In linea di massima va bene pesarsi prima della dieta e sempre alla stessa ora.

    Quando seguite una dieta o un programma dimagrante sarebbe consigliabile pesarsi ogni settimana, in un giorno e in un’ora prestabiliti.

    Pesarsi molto spesso è anche fuorviante perché porta molte persone, che non vedono risultati in pochi giorni, a modificare senza chiedere al dietologo la propria dieta. E’ una mossa sbagliata in quanto i risultati spesso arrivano ma hanno bisogno di tempo.

    Ci vuole pazienza: alla fine della dieta poterete verificare così il dimagrimento effettivo e solo in quel caso analizzare il vostro peso. Le diete infatti non solo servono a perdere peso ma, e questo è il punto più importante, ad educarci ad una corretta alimentazione.

    Ricordate poi che pesarsi troppo spesso può portarvi più facilmente ad abbandonare la dieta: il solo peso del cibo di una cena o di un pranzo vi può fare aumentare anche di mezzo chilo se pensate che solo un piatto di pasta cotta può pesare 250 g, il pane 60g, una mela 220g…..