Dieta dopo i 40 anni: consigli utili per dimagrire

I 40 anni rappresentano un momento importante nella vita di tutte le donne: entrare nei famosi 'anta' ci fa credere di non essere più in grado di recuperare la linea di un tempo. In realtà, con alcune accortezze alimentari e un po' di esercizio fisico, si può dimagrire a 40 anni senza troppe difficoltà.

da , il

    Dieta dopo i 40 anni

    Sono in molti a pensare che dimagrire a 40 anni sia impossibile perché il metabolismo rallenta ed è sempre più difficile perdere i chili di troppo. In realtà, riuscire a mantenersi in forma è possibile e non richiede nemmeno troppi sacrifici: se dimagrire dopo i 60 anni può richiedere molta pazienza perché entrano in gioco importanti fattori ormonali, oltre ad un rallentamento del metabolismo, l’aumento di peso dopo i 40 anni può essere scongiurato seguendo alcune regole semplici e salutari. In cosa consiste, allora, la dieta dei 40 anni?

    A 40 anni si può dimagrire?

    Ovviamente la risposta è positiva: si può dimagrire a 40 anni, anche se richiederà costanza e fiducia in sé stessi. Sono moltissime le donne che affermano di essere aumentate di peso e non riuscire a dimagrire dopo i 40 anni, ma esistono alcune regole per rendere lo stile di vita più salutare e ottenere vantaggi per il benessere e per la linea.

    Le difficoltà a dimagrire dopo i 40 anni sono spesso frutto di un condizionamento psicologico, che ci fa vedere la strada tutta in salita e, partendo già scoraggiate, è difficile ottenere buoni risultati in termini di perdita di peso; compiendo 40 anni, si entra ufficialmente nel club delle “anta” e questo viene percepito in modo negativo da molte di noi: ci accorgiamo che il corpo sta cambiando, che non risponde più come prima, la pelle perde tono e compattezza e l’autostima precipita. Il primo aspetto sul quale dobbiamo lavorare è proprio quello psicologico: bisogna partire armati di buona volontà, consapevolezza delle proprie forze e libertà dai pregiudizi, altrimenti rischiamo di fallire al primo ostacolo.

    Metabolismo a 40 anni

    Un’opinione abbastanza comune è che l’organismo inizi a ridurre il consumo delle calorie una volta raggiunta la soglia dei 40 anni. Partendo dal presupposto che non tutti bruciano le calorie allo stesso modo e che ci sono diversi fattori che influiscono sulla velocità del metabolismo, qualcosa di vero in questa credenza c’è: compiuti i 40 anni, infatti, il metabolismo si abbassa del 5% ogni 10 anni ed è dimostrato che gli uomini, a riposo, bruciano più calorie delle donne.

    Su cosa dobbiamo lavorare allora? Il metabolismo sarà più attivo e rapido quanta più massa muscolare abbiamo quindi il nostro obiettivo dev’essere quello di sostituire la massa grassa con muscoli: per riuscirci, è indispensabile una regolare attività fisica (bastano anche 30 minuti di camminata al giorno, ma che vengano praticati con costanza). Infatti, se il dispendio energetico dell’organismo diminuisce, il metabolismo comincerà a rallentare e noi dobbiamo intervenire aumentando il consumo energetico, ossia aumentando l’attività fisica. Inoltre, dite addio a regimi troppo restrittivi o al digiuno: per mantenere il metabolismo attivo, infatti, sono necessari cinque pasti al giorno e l’ideale sarebbe non far passare più di 4 ore tra un pasto e l’altro; se rinunciate ad uno solo di questi, non ne trarrete alcun beneficio e il vostro metabolismo rallenterà ulteriormente.

    Allenamento per dimagrire a 40 anni

    Cominciamo quindi a inserire nella routine quotidiana almeno mezz’ora o un’ora di attività fisica, che ci aiuterà a riattivare il nostro metabolismo in modo efficace e salutare. Gli sport più indicati sono la bicicletta, la camminata, il pilates ma, se siete allenate e il vostro fisico ve lo permette, via libera anche alla corsa e a discipline aerobiche in palestra come step, gag o la divertentissima zumba!

    Particolarmente apprezzato sembra essere lo yoga, che aiuta a ossigenare i tessuti grazie alle tecniche particolari di respirazione e consente di tonificare i muscoli rendendoli più elastici; si tratta inoltre di una disciplina che regala grandi soddisfazioni e fa bene anche alla mente e allo spirito, oltre che al fisico.

    dimagrire_40_anni_yoga

    Dieta dimagrante a 40 anni

    Ecco invece qualche consiglio per quanto riguarda l’alimentazione. Quel che è certo è che dovrete rinunciare ad alcune abitudini poco salutari, se ne avete, e cercare invece di adottare una routine sana per il vostro organismo e per la linea.

    Niente zuccheri

    Tra i principali nemici da affrontare ci sono gli zuccheri perché inducono il corpo a desiderarne ancora di più: per tenere sotto controllo il proprio peso è quindi buona norma ridurre il consumo di dolciumi, caramelle, brioche, ciambelle e merendine industriali; attenzione anche agli zuccheri “nascosti”, di cui sono piene le bevande gassate e i succhi di frutta confezionati. Se non riuscite a fare a meno del dolce, potete provare a sostituire il dessert con una manciata di mandorle, dalle numerose proprietà benefiche, noci, nocciole, pistacchi o altre varietà di frutta secca: si tratta di alimenti che contengono molti grassi salutari per l’organismo e sono ricchi di Omega-3 e Omega-6. Anche l’uvetta è un ottimo cibo da consumare in alternativa al dolce perché contiene molte fibre, proteine e sostanze antiossidanti che aiutano a combattere l’invecchiamento.

    dimagrire_40_anni_frutta_Secca

    Fate il pieno di antiossidanti

    A proposito di antiossidanti, dopo i 40 anni sarebbe bene cercare di assumerne il più possibile: non solo aiutano la linea, ma sono un valido alleato per la vostra salute, in quanto aiutano a combattere l’azione dei radicali liberi, che sono i principali responsabili dell’invecchiamento; oltre all’azione anti-aging, gli antiossidanti hanno proprietà antinfiammatorie e antivirali, proteggono da disturbi cardiovascolari e hanno effetti antitumorali. La buona notizia, è che li possiamo trovare in tantissimi alimenti amici della linea: mirtilli, more, lamponi, ciliegie, prugne, mele, uva nera, cavoli, zucca, carote, spinaci e peperoni ne sono ricchissimi quindi potete tranquillamente riempire il vostro frigo di alimenti antiossidanti!

    Sì alle spezie

    Un altro segreto per dimagrire dopo i 40 anni, è quello di utilizzare molto le spezie, anche in sostituzione del sale che provoca ritenzione idrica. Alcune spezie, inoltre, hanno effetti benefici sulla salute: la curcuma, ad esempio, ha importanti proprietà antinfiammatorie ed è considerata una spezia dimagrante; potete usarla per insaporire i vostri piatti oppure provare ad assumere il Golden Milk, una bevanda molto salutare che vi aiuterà a perdere peso in modo naturale e senza troppo sforzi.

    dimagrire_40_anni_spezie

    Menu per dimagrire a 40 anni

    Sempre tenendo presenti le regole appena indicate, ecco qua un menu tipo che potete sperimentare se volete dimagrire dopo i 40 anni. Si tratta di un regime non particolarmente restrittivo ma che vi aiuterà a ritrovare la linea e a perdere qualche chilo di troppo che si è accumulato su pancia, fianchi e cosce; evitare diete iperproteiche o sostituti dei pasti è importante perché, a fronte di un dimagrimento immediato, è molto probabile che i chili persi torneranno dopo poco tempo.

    Un consiglio valido per chi vuole dimagrire dopo i 40 anni è quello di non abbinare proteine e carboidrati perché in questo modo si velocizza la digestione; mangiate poco e spesso, riducendo le porzioni ma non rinunciando a nessun pasto nell’arco della giornata, nemmeno ai due spuntini, che dovranno essere a base di frutta. Ricordate inoltre di cominciare la giornata con un bicchiere o due di acqua tiepida e di consumare almeno 2 litri di acqua al giorno, anche sotto forma di tisane depurative e drenanti e infusi di frutta. E se avete un attacco di fame? Via libera a verdura cruda come carote, sedano e finocchi.

    Vediamo adesso un esempio di menu per dimagrire a 40 anni.

    • Colazione – Yogurt bianco con frutta fresca, caffè amaro o thé (da dolcificare eventualmente con un cucchiaino di miele), spremuta d’arancia o centrifuga di frutta
    • Pranzo – 70 grammi di riso, orzo o farro con un mestolo di legumi (piselli, lenticchie, ceci ecc.) e verdura cotta o cruda a volontà.
    • Cena – proteine a scelta (2 uova, 120 grammi di carne magra, 200 grammi di pesce) cotte senza grassi e verdura cotta o cruda a volontà.