Dieta dopo i 40 anni: consigli utili per non sbagliare

da , il

    Dieta dopo i 40 anni

    Come organizzare la dieta dopo i 40 anni? Vi diamo alcuni consigli utili per non sbagliare e riuscire a mantenervi in forma senza troppi sacrifici. Molti uomini e forse anche molte donne, pensano che varcata la soglia dei 40 anni, si è destinate ad un declino ineluttabile che induce a mettere su qualche chilo e avere non poca difficoltà nel riuscire ad eliminare i rotolini di grasso in eccesso. Fianchi, braccia e cosce sono le parti del corpo più a rischio. Invece, in realtà, il metabolismo rallenta a partire dai 60 aumentando il rischio del sovrappeso. In cosa consiste, allora, la dieta dei 40 anni? Vediamolo assieme.

    Mito da sfatare

    Un’opinione abbastanza comune è che l’organismo inizi a ridurre il consumo delle calorie una volta raggiunta la soglia dei 30. La conseguenza, dunque, sarebbe una progressiva tendenza al sovrappeso che, superati i 40, si trasforma in chili di troppo difficili da combattere. In verità si tratta solo di un mito e l’alimentazione corretta per una donna di 40 anni si deve basare sul consumo medio, stimato sulle 2.300 calorie. Bisogna prestare qualche attenzione in più, forse, per mantenere il proprio peso o iniziare una dieta dimagrante ma non troppo rigorosa, appena ci si accorge che il peso tende ad aumentare. In questo caso, valgono gli stessi consigli per le donne di 50 anni: è bene associare all’alimentazione giusta un po’ di attività fisica o semplici passeggiate all’aria aperta.

    L’alimentazione giusta

    Tra i principali nemici da affrontare ci sono gli zuccheri perché inducono il corpo a desiderarne ancora di più. Per tenere sotto controllo il proprio peso è buona norma ridurre il consumo di dolciumi, caramelle e brioche. Meglio un caffè amaro che dolcificato, l’acqua al posto delle bevande gassate e una spremuta di frutta preparata al momento piuttosto che i succhi confezionati. Nella dieta dopo i 45 anni, è importante consumare l‘uvetta che, oltre agli zuccheri, contiene molte fibre e proteine. Al suo interno si trovano anche sostanze antiossidanti, fondamentali per prevenire l’invecchiamento. Mettersi a dieta all’età di 40 anni, significa anche privilegiare alcuni alimenti a fine cena. Sostituite il dessert con una manciata di mandorle, dalle numerose proprietà benefiche, noci o nocciole. Si tratta di alimenti che contengono molti grassi salutari per l’organismo e sono ricchi di omega-3 e omega-6. Quando siete fuori casa, vi suggeriamo di preferire spuntini dietetici.