Dieta equilibrata, i falsi miti sull’alimentazione

da , il

    La dieta equilibrata è l’unico modo che abbiamo a disposizione per mantenerci in salute e in forma. Spesso però ci illudiamo di seguire un regime alimentare corretto solo perché stiamo attenti a piccoli dettagli, come il dolcificante al posto dello zucchero o consumare solo prodotti light. Ma sono queste le cose che contano veramente? Probabilmente no. Esistono tanti falsi miti legati all’alimentazione che distolgono l’attenzione dalle cose realmente importanti. Vediamo insieme quali sono e soprattutto come non cadere nei classici errori. Infine, troverete anche un decalogo per seguire una dieta corretta, anche in vista dell’estate.

    I falsi miti più comuni

    Mangiare di notte fa ingrassare? Le calorie sono calorie, sia di mattina sia di sera. Consumate frutta e verdura e ovviamente la conservate in frigorifero? Errore. Forse durano più a lungo, ma la conservazione in frigo “uccide” buona parte della ricchezza nutritiva dei vegetali: un team di scienziati dell’Oklahoma ha scoperto che un cocomero lasciato a temperatura ambiente dopo due settimane aveva il doppio di beta-carotene e il 20% in più di licopene. Non c’è dieta che non consigli di bere almeno due litri di acqua al giorno. I medici dell’università della Pennsylvania hanno voluto verificare questa leggenda e non hanno trovato alcuna prova che tanta acqua migliora la pelle. Ciò non vuol dire che non dobbiate bere. Ma non è tutto: non è vero che pane, pasta e riso facciano ingrassare e che i grissini siano più magri del pane. Inoltre, le calorie sono contenute anche nella frutta e i cereali non aiutano a perdere peso (anche se è vero che tendono a saziare parecchio). Siete degli amanti del light? Fate attenzione perché anche questi prodotti ingrassano, proprio come i famosi formaggi magri.

    Le regole della sana e bilanciata alimentazione

    Per seguire una dieta equilibrata è necessario non saltare mai i pasti, a partire della colazione. Il digiuno non fa dimagrire correttamente. Inoltre, a ogni pasto è necessario assumere una porzione di carboidrati (privilegiando quelli di tipo integrale e a scarso contenuto in grassi) e una buona porzione di verdura. Le merende devono essere massimo due al giorno (mattina e pomeriggio) e preferibilmente devono essere a base di frutta. Il pesce va consumato un paio di volte la settimana, così come il formaggio. Inoltre, è necessario che sempre 2 o 3 volte la settimana ci sia un piatto unico a base di legumi e cereali, o un’insalatona con uovo, prosciutto cotto magro o mozzarella o tonno accompagnata da una porzione di pane, promossa anche una pasta o riso freddo condito con verdure (pomodorini, basilico, piselli, carote, olive, capperi ecc.). Inoltre, mettete un freno alla voglia di dolci, soprattutto durante la giornata. Se proprio ne desiderate, mangiateli alla fine del pasto. Preferite i condimenti vegetali e state attenti a bilanciare il pranzo e la cena, evitando prodotti con uguale funzione nutritiva (es. carne + formaggio, pane + pasta, patate + pane, ecc.);
Infine, bevete molta acqua, ma non per avere una pelle più bella, ma per idratare il vostro corpo, migliorare la diuresi e la circolazione.