NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Dieta I quit sugar, come funziona la dieta che fa rinunciare agli zuccheri

Dieta I quit sugar, come funziona la dieta che fa rinunciare agli zuccheri
da in Dieta Dimagrante, Disturbi Alimentazione, Dolci, Zuccheri
Ultimo aggiornamento: Venerdì 09/10/2015 12:02

    Voglia di dolciLa nuova arrivata è la dieta I quit sugar: si tratta di un programma alimentare che fa rinunciare agli zuccheri e garantisce di aiutare l’organismo a disintossicarsi, cancellando la dipendenza da dolci particolarmente diffusa fra le donne. La dieta I quit sugar considera il desiderio irrefrenabile di gustare un alimento ad alto tasso di zucchero, come una sorta di droga. Si basa su studi autorevoli ed ha subito riscontrato l’apprezzamento di numerose star come Eva longoria o Megan Gale. Seguiteci per scoprire come funziona.

    Dolci

    Fra i vari studi che sono alla base della dieta a basso contenuto di zucchero, vi è quello dell’università di Princeton, datato 2008. In base agli esperimenti condotti sui topi, sarebbe emerso che le cavie alimentate con i dolci avrebbero sviluppato una forma di dipendenza da questa tipologia di cibi.

    Zucchero

    La dieta è stata messa a punto da Sarah Wilson, australiana, la quale propone sul suo sito tantissime ricette a basso contenuto di zucchero. Ed è un programma alimentare molto seguito anche sui social: hashtag #iqs.

    Frutta

    La regola che sta alla base della dieta I quit sugar è molto semplice: si basa sull’assunto che il fruttosio, lo zucchero contenuto nella frutta, è una molecola alimentare non riconosciuta dal corpo. Viene quindi metabolizzata in modo nocivo, creando diversi problemi di salute. Stanchezza, scompensi del metabolismo e scorretta regolazione dell’appetito, sarebbero le conseguenze di tutto ciò.

    Tortino al cioccolato

    Il fruttosio, però, è quasi ovunque. Oltre ad essere presente ovviamente nella frutta, lo si ritrova nello zucchero bianco e di canna, nei prodotti industriali, nel miele. E’ molto facile imbattersi al supermercato in alimenti con zuccheri aggiunti: solo per farne un esempio, non ne sono esenti neppure lo yogurt e il tè. Dovreste dire addio anche ai gustosi tortini al cioccolato!

    Pane raffinato

    Per organizzare la dieta I quit sugar, dunque, è fondamentale prestare molta attenzione a ingredienti ed etichette. Potrebbe essere necessario sostituire il pane confezionato con quello sfornato ogni giorno dal panettiere sotto casa; preferire la stevia allo zucchero bianco; consumare latte e polpa di cocco invece di gelati o creme.

    Caffè

    Qualche problemino potrebbe presentarsi già al momento della colazione. Per alcune donne, infatti, è difficile se non impossibile rinunciare allo zucchero nel caffè. Le alternative sono quindi solo due: abituarsi a bere il caffè amaro oppure sostituire la bevanda con il tè matcha.

    Pancia piatta

    Se pensate di poter dimagrire con la dieta I quit sugar, fareste bene a non nutrire grandi speranze! Non consente di perdere molto peso ma questo può comunque verificarsi come effetto collaterale del regime alimentare che ha, come principale obiettivo, quello di eliminare la dipendenza dallo zucchero.

    Tempo e durata dieta

    Per ottenere i risultati servono almeno otto settimane. E’ quanto serve all’organismo per disintossicarsi completamente ed evitare di avere quella irresistibile voglia di cioccolato!

    793

    PIÙ POPOLARI