Dieta ipocalorica: calorie da assumere per perdere peso

da , il

    dieta ipocalorica

    Prima di parlare di dieta ipocalorica, ricordiamo l’abc per restare in forma. Qualsiasi regime alimentare vi sia stato assegnato o abbiate scelto non deve avere un unico obiettivo: perdere peso. Deve piuttosto essere d’aiuto alla nostra salute, quindi è importante che sia ben bilanciato e calibrato sul nostro consumo energetico. Ecco il punto chiave, anche della dieta ipocalorica, le calorie. Bisogna partire dal presupposto che nel dimagrimento esistono due variabili, una mutevole che è il metabolismo, influenzato dal tipo di vita svolto e diverso per ogni persona, la seconda è l’apporto energetico che il cibo fornisce, che è sempre uguale. Ecco quindi che per studiare una corretta dieta bisogna mettere in relazione queste due variabili.

  • Come perdere peso?
  • perdere peso con ipocalorica

    Se volete che la dieta funzioni è fondamentale, per mantenere il peso corporeo, ingerire un quantitativo di calorie uguale a quello che bruciamo, mentre per perdere peso bisogna ingerire meno calorie di quelle che bruciamo. La dieta ipocalorica (il suffisso “ipo” indica questo procedimento) agisce proprio in questo modo e permette di studiare dei piani con bassi dosaggi calorici.

  • Come seguire la dieta ipocalorica
  • dieta ipocalorica da 1200 calorie

    Non è difficile: provate a verificare le calorie che assumente in una giornata. Vi segnate su un quaderno quello che mangiare e l’apporto energetico e poi sommate. Dopo realizzate uno schema per avere un piano che sia meno pesante. Diminuite le calorie un po’ alla volta e soltanto se vi state accorgendo che non avete iniziato a perdere peso. Per facilitare il meccanismo vi conviene fare un po’ di sport, perché aiuta ad accelerare il metabolismo. Non eliminate più di 250 calorie al giorno o vi sentirete troppo deboli. Se il vostro è un regime da 1800 calorie al dì, arrivate al massimo tra le 1500 e le 1600.

  • Cosa eliminare e cosa mangiare
  • eliminare i dolci

    Non è difficile studiare il regime ipocalorico, basta partire togliendo ciò che ingrassa: i dolci e le merendine, gli alcolici, bibite, i fritti e cibi preconfezionati. Dovete invece bere molta acqua, mangiare frutta e verdura, carboidrati complessi come riso e cereali e alimenti complessivamente sani, come il pesce. Il pasto più importante della giornata è la colazione ed è anche quello che si smaltisce più facilmente: in quest’occasione mangiate yogurt o latte scremato, preferite il pane integrale alle fette biscottate e il fruttosio allo zucchero. Infine, sono molto importanti anche i condimenti. Bisogna prediligere l’olio extravergine d’oliva e usare poco sale, mentre va molto bene condire la pasta con un leggero sugo di pomodoro, magari cotto senza soffritto.