Dieta Le Boot Camp: schema, menù e ricette

Scoprite insieme a noi la dieta Le Boot Camp: vi spieghiamo lo schema, il menu e le ricette di questo programma alimentare!

da , il

    Conoscete la dieta Le Boot Camp? Vi spieghiamo lo schema, il menù e le ricette. Si tratta di un programm alimentare che ha riscosso grande successo ed ora è seguito da milioni di persone. E’ stato ideato da Valérie Orsoni, una donna che dopo aver sconfitto il cancro, ha dato una svolta alla sua vita attraverso la dieta Le Boot Camp. Dopo aver seguito vari regimi alimentari che non hanno sortito l’effetto desiderato, ha deciso di studiare come seguire una nutrizione sana ed equilibrata. La validità del suo programma è stata avvalorata da un gruppo di esperti. Vediamo in cosa consiste.

    Schema e menu prima fase

    Lo schema della dieta Le Boot Camp prevede varie fasi da seguire con attenzione. La prima aiuta a disintossicare l’organismo e dura 2 settimane. Si ottengono risultati migliori, infatti, se si aiuta il corpo a liberare le tossine prima di iniziare la dieta vera e propria. Questo significa che bisogna eliminare dalla propria alimentazione tutti i cibi grassi, gli alcolici, la carne, lo zucchero e i lieviti. Si può abbondare, invece, con tutti gli alimenti che depurano il corpo come le mele e gli asparagi. Il programma prevede anche di bere una bevanda a base di carciofo che stimola il fegato a lavorare per disintossicare il corpo.

    Schema e menu seconda fase

    Durante la seconda fase della dieta Le Boot Camp si inizia a fare sul serio! Si tratta di un regime alimentare che ha come scopo la perdita di peso: dura fino a quando non si raggiunge il 75% dei chili di troppo da perdere. Si prediligono tutti i cibi a basso indice glicemico: no allo zucchero semplice, a pane e pasta raffinati. Meglio i carboidrati integrali. Si può mangiare il pesce, le verdure e la frutta che aiutano a depurare. A questa alimentazione bisogna aggiungere un po’ di attività fisica: basta anche solo una passeggiata di mezz’ora perché camminare fa dimagrire.

    Schema e manu terza fase

    Lo schema e il menu della terza fase puntano non solo sui cibi a basso indice glicemico come il pesce ma anche sull’attività fisica che deve essere costante, magari accompagnata da qualche esercizio a corpo libero da fare a casa. Un esempio è il “Jumping Jack” ossia un salto da ripetere per 50 volte al mattino, prima di fare colazione.

    Schema e menu quarta fase

    Lo schema e il menu della quarta fase della dieta Le Boot Camp prevedono un’alimentazione che punta a mantenere in equilibrio il corpo. Si continua con i cibi integrali e si aggiungono degli infusi che aiutano a disintossicarsi.

    Ricette

    In ognuna delle fasi che vi abbiamo descritto, la dieta prevede una giornata Turbo Detox ossia finalizzata all’assunzione di molti liquidi drenanti e vegetali, da accompagnare con tofu e grano saraceno. Vi suggeriamo una delle ricette Le Boot Camp, i blinis di grano saraceno alle uova di pesce: si scioglie 1 bustina di lievito di birra in un bicchiere di latte tiepido e poi lo si lascia riposare per alcuni minuti. Mescolate con i tuorli di tre uova. In una ciotola si uniscono 150 g di farina e 100 g di maizena assieme ad un pizzico di sale. Inserite nel composto tre tuorli e lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo. Lasciate riposare per un paio di ore e poi incorporate alcuni albumi montati a neve. Fate cuocere in padella a fuoco basso e servite.

    Dolcetto o scherzetto?