Dieta low cost per dimagrire risparmiando

da , il

    dieta low cost

    La dieta low cost non sono altro che una serie di consigli per fare la spesa facendo attenzione ai costi oltre che ovviamente alla nostra linea. Non è molto difficile. Per mantenersi in forma bisogna assolutamente mangiare frutta e verdura. Bene, se acquistate prodotti a chilometro zero e possibilmente di stagione, riuscirete a tagliare la spesa. È inutile togliersi lo sfizio con primizie costose e a volte anche completamente insapore. Seconda regola: evitare il cibo pre-cofenzionato o già pronto.

    Un surgelato già cucinato è sicuramente comodo, ma ha dei limiti: è costoso e non permette di calcolare in modo corretto le calorie ingerite. “In realtà risparmiare sul cibo mantenendo un’alimentazione equilibrata e adatta alle nostre esigenze non è difficile. Generalmente, infatti, spendiamo tre volte più del necessario. Se un adulto su quattro fino ai 40 anni è in eccedenza di peso, ciò vuol dire che c’è, in generale, un ampio margine di risparmio”, racconta Andrea Ghiselli, ricercatore del’Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione (Inran).

    Limitate poi la carne una o due volte la settimana, sostituendola con legumi, uova e pesce. In tutte le diete, il consiglio è quello di mangiare pesce, che spesso è carissimo. Esistono dei pesci che costano poco e fanno molto bene, come quelli di allevamento e il classico pesce azzurro (tipo il merluzzo e le acciughe). Infine, nulla costa meno di pasta e riso: se cucinata con poco condimento, tante verdure e spezie diventano un piatto light, gustoso ed economico.