Dieta per il colesterolo: cosa mangiare e cosa evitare

dieta anticolesterolo alimenti vietati

La dieta per il colesterolo è fondamentale per chi soffre di questa patologia e per chi vuole controllare la propria salute. Ricordate sempre che il nostro benessere comincia a tavola ed è importantissimo sapere cosa possiamo mangiare e cosa invece sarebbe meglio evitare per combattere il colesterolo. Ovviamente una dieta equilibrata deve prevedere alimenti leggeri e digeribili e deve invece eliminare tutti quei cibi che sono troppo grassi e pesanti. Fondamentale anche bere moltissimo per depurare e favorire la diuresi. Vediamo cosa mangiare e cosa evitare, ma anche un esempio di programma dietetico equilibrato.

Gli alimenti vietati per chi ha il colesterolo alto

dieta anticolesterolo alimenti vietati

Ecco un elenco esaustivo di tutto quello che andrebbe evitato: latte intero, yogurt intero, yogurt alla frutta, latte condensato, panna, creme di yogurt, Formaggi stagionati tipo groviera, gorgonzola, fontina, formaggini fusi, sottilette, pecorino, grana, carne cucinata con abbondante condimento, evitare la carne grassa (anatra, costine.) e le frattaglie (fegato, rognone, cuore .), salame, mortadella, coppa, pancetta, pesci conservati sott’olio (es. tonno), moderare il consumo di molluschi e crostacei (cozze, vongole, gamberi.), burro, lardo, strutto, margarina animale, olio di semi vari, pane condito, fette biscottate, grissini, crackers, verdura fritta o cucinata con grassi animali, gelati o dolci confezionati con uova o burro o panna, biscotti frollini, biscotti farciti.

Gli alimenti concessi

dieta anticolesterolo alimenti consigliati

Ecco un elenco esaustivo di tutto quello che potrete consumare: latte parzialmente scremato e totalmente scremato,yogurt magro bianco o alla frutta (0,1% di grassi), Formaggi freschi tipo ricotta vaccina, mozzarella, crescenza, fiocchi di latte, tutti i tipi di carne magra sono permessi: pollo (petto), tacchino, coniglio, vitello, manzo magro, cavallo, maiale magro (lonza o filetto), prosciutto crudo magro, prosciutto cotto magro, bresaola, spek magro, freschi o surgelati tipo sogliola, merluzzo, trota, dentice, orata, tonno in scatola al naturale, olio extravergine d’oliva, olio di semi di mais, olio di soia, olio di vinacciolo, margarine vegetali, pasta o riso o gnocchi al pomodoro o alle verdure, al ragù magro, risotto allo zafferano, pasta o riso in brodo vegetale o tipo minestrone.

Esempio di dieta equilibrata anti-colesterolo

dieta anticolesterolo programma

Vi proponiamo anche un programma equilibrato per una dieta anti-colesterolo:
Colazione:
come sapete è il pasto più importante della giornata e dovrebbe apportare all’incirca il 15–20% del fabbisogno energetico giornaliero. Non dovrebbero mai mancare: cereali (possibilmente integrali), latte scremato o yogurt e spremuta d’arancia o una porzione di frutta di stagione.
Spuntino:
un frutto fresco o uno yogurt magro.
Pranzo:
potete consumare delle verdure crude con 50 grammi di pasta o riso condito con pomodoro fresco, una porzione di proteine composta da carne o pesce o legumi o formaggio magro.
Merenda:
1 frutto fresco, 4–5 pezzi di frutta secca o un paio di fette biscottate con un cucchiaio di marmellata
Cena:
deve essere soprattutto leggera e digeribile: da preferire un piatto proteico con l’aggiunta di verdure cotte (meglio se cucinate al vapore) e una porzione di pane integrale.

Il cioccolato nero fa bene al colesterolo

cioccolato fondente e colesterolo

Ed ora la bella notizia per i golosi: pare che il cioccolato nero, ovvero quello fondente, sia un vero e proprio toccasana per chi soffre di colesterolo alto. Il cioccolato è infatti ricco di flavanoli che ridurrebbero il rischio di malattie cardiovascolari. Durante uno studio della San Diego State University, i ricercatori hanno fatto assumere ai pazienti una porzione al giorno (50 grammi) di cioccolato fondente (70% di cacao), di cioccolato fondente bollente, o di cioccolato bianco (0% di cacao). Coloro che avevano assunto il cioccolato fondente avevano riportato livelli più bassi di glucosio nel sangue e di colesterolo Ldl, con livelli più elevati di Hdl, ovvero il colesterolo buono. “Abbiamo dovuto dire ai soggetti di non mangiare più di 50 grammi al giorno” hanno sottolineato i ricercatori, vista anche la piacevolezza di questo studio per i volontari!

Segui Pour Femme

Venerdì 27/04/2012 da

Commenti (5)

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Altcolesterolo.com 13 gennaio 2012 08:54

Ma sul primato del riso rispetto agli altri alimenti per il contrato del colesterolo siete daccordo?

Rispondi Segnala abuso
Andrea 19 maggio 2012 14:54

E’ ormai risaputo e dimostrato da diversi studi che non esiste correlazione tra il colesterolo ingerito con la dieta e quello in circolo. Quest’ultimo e’ per la maggior parte prodotto dall’organismo stesso. Qualunque “dieta per il colesterolo” e’ pertanto inutile.

Rispondi Segnala abuso
Daniele 21 settembre 2013 16:48

Avevo 232 di colesterolo e con una dieta povera di grassi nel giro di qualche mese sono arrivato a 183. Evidentemente la dieta ha un suo peso eccome nel controllo del colesterolo.

Segnala abuso
Mito 1 febbraio 2014 17:05

Non voglio contraddirti, ma la domanda è : Come mai riducendo la quantità e soprattutto la qualità dei cibi assunti dopo rilevato alti i tassi di colesterolo nel sangue questi diminuiscono? Forse o per magia, o per solidarietà o perché sarà così naturale come è dimostrato. Non trovi?

Segnala abuso
Luca 5 marzo 2014 12:41

Per cortesia metti un link o un indirizzo dove veri****re questi “studi”,
che comunque vanno contro le più consolidate tesi scientifiche attuali.

Segnala abuso
Scopri PourFemme
torna su