Dieta per la colite: cosa mangiare per stare meglio

stile di vita salute

Spesso la dieta è d’aiuto non solo per mantenersi in linea, ma anche per curare alcuni fastidiosi disturbi. La colite o sindrome del colon irritabile purtroppo mette ko numerose persone. Nella maggior parte dei casi ha una natura di carattere nervoso, tanto che si può manifestare a seguito di eventi molto stressanti, di una vita poco sana o magari a causa di un’alimentazione sbilanciata, proprio come accade per un altro fenomeno debilitante, la gastrite. Per curarsi la cosa migliore è affidarsi a una dieta estremamente attenta a non irritare il colon. Di seguito potete trovare gli alimenti consigliati (sono sia curativi sia preventivi) e quelli che bisogna assolutamente evitare.

I grassi saturi del latte aumentano il rischio colite

stile di vita salute

Bisogna fare attenzione a molti prodotti, responsabili di infiammazioni intestinali (nello specifico parliamo di IBD). Spesso, i responsabili sono quei cibi ricchi di grassi derivati dal latte e che si trovano in molti alimenti industriali. Lo ha evidenziato uno studio condotto dagli esperti dell’Università di Chicago. Stando alle analisi, questo tipo di sostanza va ad alterare a flora batterica intestinale causando la colite. Per giungere a questa tesi, gli esperti hanno condotto diversi esperimenti notando che la sindrome del colon irritato si manifestava solo nel 20% dei topi alimentati con una dieta povera di grassi o ricca di grassi polinsaturi, mentre triplicava (+ 60%) se consumavano grassi saturi del latte. Ecco quindi la dimostrazione di quanto ipotizzato ed ecco il primo consiglio: attenzione ai prodotti confezionati e ai latticini in generale.

I cibi da evitare

cibi grassi

Come abbiamo precedentemente accennato dovete evitare tutti i cibi grassi e ricchi di zucchero (bocciati anche i dolcificanti industriali). In questa categoria rientrano anche le bibite gassate e le verdure poco digeribili (aglio e cipolla crudi, peperoni). Mi raccomando non bevete caffè o bevande a base di caffeina perché favoriscono i sintomi della colite. Se proprio non potete farne a meno, concedetevi un caffè macchiato dopo il pranzo e bevete tè verde. E’ meglio eliminare dalla propria dieta anche il cioccolato e l’alcol. Mi raccomando evitate anche la carne rossa, i cibi fritti e poco digeribili, il burro, i formaggi (magri) e la margarina.

I cibi consigliati

verdure fibre

E’ molto più facile concentrare la propria dieta su quello che si può mangiare, piuttosto che stare attenti a cosa evitare. Per aiutare a non irritare il colon è meglio favorire alimenti ad alta digeribilità. Va molto bene anche la fibra, che si trova in frutta e legumi, perché riduce l’assorbimento di zuccheri e grassi. Dovete quindi consumare: cereali integrali, orzo, avena, farro, farina integrale, pane, pasta, riso integrale, verdura e frutta secca. Sì anche alle proteine animali, provenienti carne magra, come quella bianca, pesce e uova. Bevete poi molto, ma solo bevande naturali e non gassate. Si consiglia anche il consumo di cibi prebiotici e di probiotici, perché aiutare a riequilibrare la flora batterica. In questo senso, nonostante sia un latticino, potete inserire nella vostra dieta anche dello yogurt naturale (quello bianco o greco) ricco di fermenti lattici vivi.

Se volete saperne di più non perdete questi approfondimenti:

Colite: un aiuto dall’olio d’oliva
Gonfiore addominale: come avere la pancia piatta
Dieta dimagrante: i cibi anti-fame
La dieta causa stress e aumenta il consumo di cibi grassi

Segui Pour Femme

Venerdì 15/06/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Scopri PourFemme
torna su