Dieta per la stitichezza per ritrovare la regolarità

da , il

    stomach

    La dieta per la stitichezza è pensata proprio per ritrovare la regolarità intestinale: si tratta di un problema molto diffuso che crea anche parecchie noie a chi ne soffre. Stitichezza ostinata, gonfiore e altri problemi intestinali possono però essere combattuti con una dieta adeguata: una di queste diete è la Mayr, inventata da un gastroenterologo, convinto che la salute di ognuno di noi fosse strettamente legata al perfetto funzionamento del processo digestivo. Quello che vi proponiamo oggi è infatti un esempio di dieta disintossicante per ripulire l’intestino dalle scorie e da seguire per una settimana, oltre a piccoli consigli alimentari per dire finalmente addio ai vostri fastidi.

    Il programma della dieta contro la stitichezza

    Ed ecco il programma per la vostra dieta anti-stitichezza. Per colazione potrete consumare del tè zuccherato con succo di limone e per pranzo 80 grammi di pane, uno yogurt o un uovo alla coque o una tazza di brodo vegetale o una zuppa d’avena e un bicchiere di latte intero. Per merenda potete consumare un frutto e per cena 80 grammi di pasta o riso integrale in bianco con un succo di frutta o una tisana. Ricordiamo anche sempre di bere moltissima acqua: almeno due litri al giorno, per purificare il vostro intestino. La dieta per la stitichezza cronica, così come quella per chi ne soffre in gravidanza e per i bambini, dovranno però essere prescritte da un dottore che conosce la storia medica del paziente.

    Gli alimenti per combattere la stitichezza

    Per chi soffre di stitichezza sono sempre ottimi tutti gli alimenti ricchi di fibre. La vostra dieta inoltre dovrà essere ricca di cibi come brodo di carne; avena o cereali integrali, carciofo, crusca, semi di lino, prugne secche, kiwi, carota. Ricordiamo inoltre che uno dei rimedi per combattere la stitichezza è certamente quello di bere un bicchiere di acqua tiepida appena alzati che può stimolare l’attività intestinale. Ci sono anche alimenti specifici per combattere questo problema come la crusca: gli esperti però consigliano di non esagerare perché un eccesso di fibra potrebbe avere effetti opposti, ovvero peggiorare ancora di più la stipsi. Tra gli alimenti con il maggior contenuto di fibra ricordiamo anche i legumi freschi e secchi, come fagioli, lenticchie, piselli, la frutta secca come fichi secchi, uvetta, prugne secche, pane e pasta integrale, i semi oleosi come mandorle, noci, noci nocciole, la frutta fresca come ciliegie, mele, pere, pesche, arance, la verdura fresca e cotta come carote, sedano, pomodori, peperoni, finocchi, spinaci, le farine bianche.