NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Dieta per perdere 10 kg: i piani e i consigli divisi per mese

Dieta per perdere 10 kg: i piani e i consigli divisi per mese
da in Dieta Dimagrante, Perdere Peso
Ultimo aggiornamento:
    Dieta per perdere 10 kg: i piani e i consigli divisi per mese

    Dovete perdere 10 kg ma non riuscite a seguire un regime alimentare nel tempo? Ecco un piano dietetico per poter perdere peso in modo equilibrato in più mesi ma con un risultato definitivo senza correre il rischio di riprendere i chili con un effetto yo-yo. In tutti i casi è sempre importante sottolineare quanto sia fondamentale rivolgersi ad uno specialista per poter individuare il miglior schema alimentare che tenga in considerazione patologie ed esigenze di ciascuna persona. Ecco però alcuni consigli da seguire per una corretta alimentazione con cui potrete perdere peso sana senza troppe rinunce.

    Seguire un’alimentazione sana e bilanciata è il primo passo da compiere per ottenere risultati soddisfacenti. Costanza e movimento saranno le armi vincenti con cui dovrete convivere per almeno quattro mesi per poi proseguire con meno rinunce ma conservando i consigli appresi durante la dieta perché si trasformerà nella vostra tipologia di alimentazione per sempre. Infatti dovrete abituarvi a mangiare porzioni meno abbondanti, misurare sempre l’olio, prediligere le spezie al sale, non saltare mai pasti e spuntini, fondamentali per ottenere risultati dimagranti, e non rimuovere i carboidrati che dovranno invece essere sempre integrati nell’arco della giornata.

    Ecco uno schema di dieta tipo che possa garantire nel tempo una perdita considerevole di peso in maniera sana. Si tratta a grandi linee di una dieta mediterranea rivisitata perché l’obiettivo di questo tipo di alimentazione è proprio quello di non rinunciare mai a categorie di alimenti suddividendo i pasti tra carboidrati, proteine e grassi. Colazione: tre fette biscottate integrali con due cucchiaini di zucchero, una tazza di tè verde e un caffè amaro. Pranzo: 75 grammi di pasta o riso integrale condita possibilmente con verdure o con sughi leggeri privi di grassi e verdura a piacere illimitate tranne le patate e, per finire, un frutto (no cachi, uva e fichi). Spuntino: uno yogurt magro o un frutto.

    Cena: 180 grammi di carne bianca o pesce con verdura di contorno e un panino integrale da 50 grammi.

    Per i primi tre mesi seguite le quantità e tipologie di alimenti descritti nel menu tipo con alcune semplici limitazioni: due uova alla settimana, carne rossa una volta solo alla settimana e due cucchiai di olio extra vergine d’oliva al giorno. Banditi dolci, pizza e naturalmente fritti e alcolici. Per la cottura prediligete tipi salutari senza grassi aggiunti. Cercate di limitare se non addirittura eliminare del tutto lo zucchero optando così o per soluzione amara o con dolcificanti naturali. Poterete concedervi un croissant vuoto alla settimana come colazione o spuntino.

    Se avete raggiunto un peso ideale nei primi tre mesi di dieta potrete passare alla seconda fase, ossia quella di mantenimento che prevede porzioni leggermente più abbondanti e, finalmente, il reintegro di alcuni alimenti come la pizza che potrete consumare una volta a settimana. La quantità della pasta per esempio si potrà arrivare anche a 100 grammi, a seconda dei chili persi e le proteine fino a 200 grammi. Con il mantenimento potrete raggiungere uno schema giornaliero che prevede tra le 1800-2000 calorie che naturalmente varieranno da persona a persona con le esigenze differenti.

    638

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Dieta DimagrantePerdere Peso
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI