Dieta Plank: menu e mantenimento

da , il

    dieta-plank

    Avete mai sentito parlare della dieta Plank?. Si tratta di una dieta a regime ipocalorico e iperproteico che garantisce risultati sbalorditivi in pochissimo tempo. Bastano due settimane per dire addio a 9 chili di troppo ed essere pronte per la prova costume. I risultati sono garantiti perché il menu è molto restrittivo che prevede l’eliminazione, nei primi giorni, di gran parte dei carboidrati e delle fibre, rimpiazzati da proteine e caffè. Un regime che cambia senza dubbio il metabolismo ma non è ben vista da alcuni nutrizionisti che la sconsigliano per il fatto che non sia equilibrata e si raccomandano di non proseguire per oltre due settimane. Ma scopriamo insieme il menu previsto dalla dieta Plank e cosa mangiare nel periodo di mantenimento.

    Dieta Plank come funziona

    La dieta Plank prevede un regime alimentare ipocalorico decisamente restrittivo con tagli di alimenti. Per questo motivo andrebbe sempre consultato un dietologo o un nutrizionista prima di intraprendere diete di questo tipo perché spesso di rischia di incorrere in spiacevoli controindicazioni. La dieta Plank prevede infatti solo tre pasti al giorno e, oltre ad escludere spuntini e merende (apprezzate e consigliate invece dalla maggior parte dei nutrizionisti), elimina dalla lista degli alimenti molti ingredienti come pasta e grassi. L’unica consolazione della settimana? La cena libera della domenica sera.

    Il regime giornaliero della Plank

    Nella sua forma originale, la dieta Plank prevede un menu settimanale composto da una colazione molto povera perché saranno accettati solo tè o caffè senza zucchero mentre le fette biscottate potranno essere consumate solo in alcuni giorni specifici. A pranzo e cena invece sono previste le proteine senza grassi con verdura. Le dosi sono indefinite ma le calorie giornaliere che si consumano abitualmente si attestano intorno alle 900.

    Menu

    Ecco il menu di questa dieta iperproteica dimagrante, che assicura risultati in appena due settimane di tempo.

    PRIMO GIORNO “Lunedì

    Prima Colazione: caffé senza zucchero in quantità desiderata.

    Pranzo: due uova sode con spinaci poco salati.

    Cena: una bistecca o tre fette di arrosto con insalata verde e sedano.

    SECONDO GIORNO “Martedì

    Prima Colazione: caffé, senza zucchero ed un panino.

    Pranzo: una grande bistecca , insalata verde ed un frutto a piacere.

    Cena: prosciutto cotto in quantità desiderata.

    TERZO GIORNO “Mercoledì

    Prima Colazione: caffé, senza zucchero ed un panino.

    Pranzo: due uova sode con insalata verde e pomodori.

    Cena: prosciutto cotto ed insalata verde.

    QUARTO GIORNO “Giovedì

    Prima Colazione: caffé senza zucchero ed un panino.

    Pranzo: un uovo sodo, carote cotte o crude, formaggio svizzero.

    Cena: frutta e yogurt naturale.

    QUINTO GIORNO “Venerdì

    Prima Colazione: caffé, senza zucchero ed un panino.

    Pranzo: pesce lesso e pomodori.

    Cena: una bistecca ed insalata verde.

    SESTO GIORNO “Sabato

    Prima Colazione: caffé, senza zucchero ed un panino

    Pranzo: pollo alla griglia

    Cena: due uova sode e carote cotte o crude.

    SETTIMO GIORNO “Domenica

    Prima Colazione: the con limone.

    Pranzo: una bistecca alla griglia e frutta a scelta.

    Cena: a scelta quello che desiderate

    Mantenimento

    Dopo le prime due settimane di dieta Plank è possibile tornare alla normalità, purché si seguano alcuni accorgimenti. Anzitutto dedicatevi a un po’ di sana attività fisica, onde evitare di riprendere i chili di troppo. Andranno inoltre evitati gli alcolici e le bevande gassate, principali nemici della linea, che continuerete a sostituire con l’acqua naturale.

    A tavola privilegiate cereali e pasta integrali e riducete il consumo di zuccheri, grassi e condimenti. Mangiate molta verdura ed evitate la frutta prima o dopo i pasti. Infine introducete nella dieta molto pesce e carni bianche, mentre legumi e carne rossa potranno essere consumati una volta a settimana.