NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Dieta senza zucchero: i consigli e i trucchi per ridurlo nella quotidianità

Dieta senza zucchero: i consigli e i trucchi per ridurlo nella quotidianità
    Dieta senza zucchero: i consigli e i trucchi per ridurlo nella quotidianità

    Limitare l’uso dello zucchero è un’impresa così ardua come potrebbe sembrare? In realtà seguire una dieta senza zucchero è facile se si seguono consigli e pratici trucchi per imparare a ridurlo nella quotidianità cominciando con l’abituare i nostri gusti, proseguendo con lo scegliere gli ingredienti alternativi e terminando con il maturare gradualmente la consapevolezza di saper individuare e optare per alimenti con meno saccarosio. E non parliamo solo ed esclusivamente di dolci. Ecco allora i consigli e i trucchi per ridurre lo zucchero nella vostra quotidianità.

    Ridurre lo zucchero nella propria alimentazione dovrebbe essere un passo comune da compiere con naturalità. Tuttavia risulta difficile non solo limitare la quantità di zucchero puro ma soprattutto quella degli zuccheri nascosti nei cibi confenzionati o presenti nei carboidrati bianchi, raffinati e non solo. Eliminare lo zucchero dalla propria alimentazione sarebbe un passo scorretto e dannoso per il nostro organismo ma l’obiettivo per la nostra salute sarebbe quello di optare invece per una riduzione graduale e una scelta consapevole di ciò che mangiamo nell’arco della giornata per tenere sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue ed impedire così picchi glicemici che comporterebbero nel tempo complicazioni e problemi al nostro corpo e un aumento di peso. Lo zucchero infatti ostacola il buon funzionamento dell’insulina, l’ormone che regola i livelli di glucosio nel sangue e che di conseguenza interagisce sulla produzione e combustione di energie. E così per come avviene con il sale, che andrebbe diminuito nell’alimentazione per evitare problemi di salute e di linea, lo stesso vale per lo zucchero.

    Quando si sente parlare di dieta senza zucchero si pensano subito a tutti quei cibi alternativi che invitano alla dieta e si nascondono dietro a titoli volutamente light. In realtà ridurre lo zucchero dovrebbe essere un passo da compiere nella propria quotidianità in modo molto graduale senza dover necessariamente passare da tre cucchiaini di zucchero a bere il caffè amaro.

    Ma come fare? Prima di tutto dovrete abituare il vostro palato (che ci impiegherà tre settimane) ad assumere cibi meno dolci cercando così di ridurre, dove potete, lo zucchero puro optando per le sue validissime alternative come il miele o le spezie. Riducete inoltre le quantità, vedrete che piano piano il vostro gusto apprezzerà di più il vero sapore degli alimenti a partire proprio dal caffè. Evitate poi le bibite gassate e gli alcolici, fonti primarie di zuccheri, e tutti i cibi confenzionati a partire da quelli light perché ricchi di dolcificanti alternativi come l’aspartame che, secondo alcuni studi recenti, non solo provocherebbe danni alla salute ma causerebbe anche un aumento di peso. Questi sono gli alimenti che seppur nascondono zuccheri, sono più facili da smascherare. Ecco allora quelli di cui dimentichiamo spesso il loro elevato contenuto di zuccheri. Su tutti gli alimenti salati come salsa di pomodoro, cracker, cibi e sughi pronti ricchi di zuccheri addizionati e spesso presentati nelle etichette alimentari sotto il nome di sciroppo di mais, d’acero, fruttosio, saccarosio e tendenzialmente tutti quelli che terminano con il suffisso “osio”. E poi gli zuccheri sono presenti anche nei carboidrati bianchi e raffinati: per questo motivo è sempre consigliato nelle diete di preferire cibi integrali. Infine gli zuccheri sono presenti in gran quantità anche nella frutta per cui è meglio cercare di limitarne la quantità. Ciò non significa che mangiare la frutta fa male, anzi andrebbe mangiata sempre non solo alla fine o all’inizio del pasto ma anche a colazione o come spuntino (anche perché gli zuccheri contenuti sono cosiddetti semplici) con la sola accortezza però di non eccedere con le quantità. Meglio quindi optare per la verdura da sgranocchiare come spuntino o con cui preparare degli ottimi centrifugati detox.

    704

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli PraticiDolciZuccheri
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI