Dieta Sirt: menù programmi e opinioni

Dieta Sirt: menù programmi e opinioni
da in Dieta Dimagrante, Perdere Peso
Ultimo aggiornamento:
    Dieta Sirt: menù programmi e opinioni

    Conoscete la dieta Sirt? È tra i regimi alimentari del momento ed è soprannominata la dieta del gene magro perché prevede il consumo di soli alimenti capaci di attivare i geni della magrezza. Scopriamo allora in cosa consiste la dieta Sirt, i menù giornalieri e le opinioni.

    Ideatori di questa dieta sono i nutrizionisti Aidan Goggings e Glen Matten che hanno individuato una lista di cibi ricchi di sostanze nutritive capaci di attivare i geni della magrezza, le cosiddette sirtuine dei veri e propri regolatori metabolici. L’attivazione delle sirtuine comporta gli stessi effetti del digiuno senza gli svantaggi che comporterebbero sul nostro organismo. La dieta Sirt si basa quindi sulla scelta e sul consumo di determinati alimenti che, non solo bruceranno i grassi e attiveranno il metabolismo, ma modereranno anche l’appetito.

    I cibi Sirt, descritti ampiamente nel libro ufficiale e dedicato alla dieta, sono prevalentemente reperibili facilmente, economici e sani. Alcuni di essi sono: peperoncino, grano saraceno, capperi, sedano, cacao, caffè, olio extra vergine di oliva, tè verde, cavolo riccio, cipolla rossa, rucola, radicchio, vino rosso, soia, curcuma, fragole, noci e molti altri.

    La dieta Sirt, che prevede una perdita di quasi 3 chili in sette giorni, si articola in due fasi. Nei primi tre giorni si dovranno assumere al massimo 1.100 calorie giornaliere suddivise in un solo pasto solido e tre succhi verdi ottenuti con i cibi Sirt (a base di cavolo riccio, rucola, prezzemolo, sedano, mela, limone, tè verde matcha, ingrediente prezioso per la perdita di peso e attivazione di metabolismo). Dal quarto al settimo giorno invece le calorie aumentano a 1500 e i pasti solidi diventano due e due succhi verdi. La seconda fase invece, quella del mantenimento, dura 14 giorni e prevede il consumo di tre pasti solidi al giorno e un succo verde. Si trattano comunque di alimenti molto nutrienti e sazianti quindi gli ideatori promettono che, nonostante le calorie non siano moltissime e si alternino cibi liquidi a quelli solidi, non si soffra la fame.

    Ecco per esempio la ricetta di un pasto Sirt: petto di pollo al forno con pesto di noci e prezzemolo accompagnato da insalata di cipolle rosse.

    Per una porzione vi occorrerà: 15 grammi di prezzemolo, 15 grammi di noci, 15 grammi di parmigiano, un cucchiaio di olio evo, 1/2 succo di limone, 50 ml di acqua, 150 grammi di petto di pollo senza pelle, 20 grammi di cipolle rosse, 1 cucchiaio di aceto di vino rosso, 35 grammi di rucola, 1 cucchiaino di aceto balsamico e 100 grammi di pomodorini.

    Preparate il pesto frullando il prezzemolo, le noci, il parmigiano, l’olio, metà del succo di unlimone e un po’ d’acqua continuando ad aggiungerla fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo e vellutato. Lasciate marinare il pollo in un cucchiaio di pesto e nel succo di limone rimanente in frigo per trenta minuti. Dopodiché scaldate il forno a 200 gradi e, nel frattempo, fate cuocere per un minuto il pollo nella sua marinatura in una padella da forno a fuoco medio alto per poi trasferire tutto in forno per 8 minuti e ultimare la cottura. Fate poi marinare le cipolle nell’aceto di vino rosso per una decina di minuti e poi scolate il liquido. Quando il pollo è cotto toglietelo dal forno, versate sopra un cucchiaio di pesto che si scioglierà con il calore della carne e coprite con un foglio di alluminio per 5 minuti prima di servire. Per preparare l’insalata: mischiate rucola, pomodori e cipolla condendo con aceto balsamico. Ultimate il piatto con il pesto rimanente.

    La dieta Sirt, tra le cinque diete più efficaci del momento, è un programma alimentare approvato da medici nutrizionisti in tutto il modo ed è nota per essere la dieta seguita dalla cantante Adele che le ha permesso di perdere 30 chili in un anno.

    788

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Dieta DimagrantePerdere Peso

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI