Dieta tisanoreica: è davvero efficace o è solo una moda?

da , il

    dieta tisanoreica scienza

    La dieta del momento è la dieta tisanoreica. Periodicamente c’è un regime alimentare che catalizza l’attenzione del grande pubblico, soprattutto quando è seguita da personaggi famosi. Pensiamo alla Dieta Dukan, forse se Kate Middleton non si fosse affidata a questo programma in vista delle nozze più famose del mondo non sarebbe diventata così famosa. La stessa sorte ora tocca alla dieta tisanoreica e Lucio Lucchin, presidente dell’Adi (Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica) ha sollevato un po’ di polemica definendola “una proposta più commerciale che scientifica”.

    La Tisanoreica è partita da studi scientifici, ma nel tempo è diventata un prodotto commerciale e come tale va venduto. “Promuove alimenti speciali con un contenuto di proteine più elevato, a discapito della quota di grassi e carboidrati“, ha spiegato. “Non è molto diverso da quello su cui si fondano le diete iperproteiche, come la famosa Dukan“.

    Il vantaggio di questa dieta è l’immediata perdita di peso: si avverte sazietà e soprattutto non si sta male per il senso di fame, grazie ai cibi speciali, ma questa sensazione dura poco, massimo qualche mese. Che cosa succede poi? I risultati finali sono identici a quelli di una dieta tradizionale.

    C’è però una differenza: “Tornare a una dieta ‘normale’ è più difficile – avverte il nutrizionista - perché un conto è mangiare un alimento tisanoreico, per esempio una pasta che non è vera pasta, e un altro conto è consumare l’alimento tradizionale“. Insomma, bisogna fare molta attenzione agli alimenti che si scelgono per la dieta, così come a non farsi ingannare delle strade più veloci e apparentemente più facili.