Difficoltà a dimagrire? E’ colpa dei geni

da , il

    essere in sovrappeso

    Perché siamo magri, perché siamo grassi? La dieta non fa l’effetto sperato, sbaglio qualcosa? Tutte domande che puntualmente ci assillano, alla prova di un abito, mentre saliamo sulla bilancia, e che forse ora hanno trovato una risposta. I ricercatori, del Dipartimento di Scienze Alimentari, Fisiologia e Tossicologia dell’Università di Navarra, hanno osservato i 180 partecipanti a sei e dodici mesi di distanza da una dieta ipocalorica protratta per otto settimane, per vedere chi riprendeva peso e provare a correlare il fallimento della dieta coi loro profili genetici. Risultato? È tutta una questione di geni.

    Alcune persone hanno difficoltà a perdere peso, mentre altre recuperano subito i chili smaltiti con la dieta. Possiamo parlare – secondo quanto riporta il Corriere – di una predisposizione genetica all’ingrasso. C’è chi vede il bicchiere mezzo pieno e sostiene che quando c’è la consapevolezza a prendere peso con facilità si può optare per regimi ipocalorici adeguati da mantenere sempre anziché per periodi di dieta stretta.

    Per adesso non esiste una soluzione e non è stata studiata una «dieta genetica», ma la strada è quella, come spiega Giuseppe Fatati, presidente dell’Associazione Nazionale di Dietetica e Nutrizione Clinica: «Secondo le proiezioni dei genetisti occorreranno 15-20 anni per arrivare a indicazioni dietetiche orientate dal punto di vista genetico». E noi aspettiamo con ansia.