Dimagrire camminando, consigli per perdere peso con un po’ di movimento

da , il

    dimagrire camminando

    Dimagrire camminando non è impossibile: ovviamente servirà un po’ di costanza e l’attività fisica dovrà essere sempre abbinata ad una dieta equilibrata e leggermente ipocalorica. Se siete allergiche alla palestra, soprattutto durante la bella stagione, una camminata di un’ora al giorno, a passo sostenuto, può essere un ottimo modo per perdere qualche chilo, per sentirvi meglio e per tonificare le gambe. Chiaramente, una passeggiata, seppur costante e a passo sostenuto non può comunque fare miracoli: in ogni programma dimagrante infatti, deve essere abbinata una corretta attività fisica con una dieta ipocalorica e magari anche qualche trattamento per preservare la tonicità della pelle.

    I segreti per dimagrire camminando

    Per prima cosa bisogna essere costanti: per dimagrire camminando, il consiglio è quello di ritagliarsi almeno 20 minuti al giorno, altrimenti anche un paio d’ore due volte la settimana. È bene avere un appuntamento fisso e farlo diventare un’abitudine in tutte le stagioni, se si desidera ottenere realmente dei risultati validi. La prima cosa da ricordare e quella di camminare di buon passo. L’altra regola del fitwalking è camminare velocemente. Il consiglio è quello di percorrere circa 7 chilometri in un’ora. Acquistate un contapassi così da poter tenere il ritmo e anche poter calcolare i vostri miglioramenti. Inoltre, è bene fare dei percorsi che non siano solo pianeggianti: la salita è un esercizio faticoso ma importante per perdere peso, ovviamente cercate di essere costanti nella velocità.

    Consigli per una perfetta camminata

    Non camminate o correte con persone che hanno ritmi diversi dal vostro. Ci sono tanti gruppi di fitwalking davvero interessanti, ma è bene ricordarsi che questo esercizio deve essere condiviso con persone dello stesso livello. Ricordate poi che camminare non produce nessuna controindicazione, anzi è un esercizio adatto proprio a tutti. Come nella corsa poi, anche nella camminata cercate di trovare il vostro ritmo e di mantenerlo costante: molte persone ad esempio, preferiscono camminare con la musica. Il ritmo sostenuto di alcune canzoni stimola infatti il movimento e vi consente di ottimizzare l’attività fisica.

    La dieta per chi segue un’attività fisica

    Come abbiamo spesso ripetuto, chi svolge un’attività fisica, anche se non troppo pesante, può seguire una dieta leggera e ipocalorica ma che sia anche equilibrata e sana. Ecco un esempio di menu perfetto per chi cammina almeno un’ora al giorno. Prima di colazione consumate un bicchiere di acqua a temperatura ambiente: segue poi la colazione durante la quale potrete consumare una tazza di latte parzialmente scremato, con 200ml di centrifugato con un cucchiaino di miele e due fette di pane integrale. Alle 10, come spuntino, è perfetto un frutto o una fetta biscottata con cucchiaino di miele, alle 11:00 una spremuta d’agrumi e alle 12:00 200ml di centrifugato di frutta con un cucchiaino di miele. A pranzo un piatto di pasta integrale con pomodorini freschi e un cucchiaio di olio, 300gr di verdure crude miste condite con succo di limone, un panino e due bicchieri di acqua. Alle 16:00 bevete una spremuta d’agrumi con un cucchiaino di miele. A cena potrete consumare un minestrone con verdure con 300gr di verdure bollite da condire con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva, succo di limone e un po’ di sale e due bicchieri di acqua. In alternativa del pesce bianco o della carne di pollo o tacchino con 300 gr di verdure cotte. Prima di dormire bevete un decotto depurativo.

    Foto da publicdomainpictures.net