Dimagrire con il metodo Beck, funziona davvero?

E' possibile dimagrire con il metodo Beck? Ma soprattutto questa tecnica funziona davvero? Si tratta di un metodo per perdere peso e mantenere i risultati nel tempo basato sulla terapia cognitiva comportamentale, di cui è esperta Judith Beck, da cui prende il nome il metodo stesso. Cerchiamo di capire di cosa si tratta e se funziona.

da , il

    Dimagrire con il metodo Beck, funziona davvero?

    Dimagrire con il metodo Beck funziona davvero? Innanzitutto cerchiamo di capire cos’è questo metodo e come funziona. Prende il nome da Judith S. Beck, psicologa statunitense esperta di terapia cognitiva comportamentale, che ha scritto un libro su questo metodo di dimagrimento per aiutare le persone a perdere peso mantenendo i risultati raggiunti nel tempo. Il metodo Beck insegna alcune tecniche utili per evitare i cosiddetti pensieri disfunzionali che portano molte persone a interrompere la dieta dimagrante in corso e a perdere di conseguenza sfiducia.

    Metodo Beck: impara a pensare da magro

    I libri di Judith Beck propongono tecniche per perdere peso nel tempo, agendo sui pensieri disfunzionali, che sarebbero la causa dell’interruzione della dieta in molte persone.Figlia di Aaron Beck, fondatore della terapia cognitiva, Judith ha portato avanti le ricerche del padre scrivendo molti testi a tema.

    Il più famoso libro dell’autrice è “Più testa, meno chili. Guida pratica per far funzionare la tua dieta con il metodo Beck”. In questo testo Judith sfrutta i benefici dell’approccio cognitivo-comportamentale per aiutare le persone a dieta a cambiare prospettiva mentale, insegnando a pensare da magri.

    “Dimagrire con il metodo Beck” è disponibile in pdf e in eBook oltre che in versione cartacea.

    Dieta Beck: come funziona?

    Come premesso i pensieri disfunzionali indurrebbero molte persone ad abbandonare la dieta una volta conseguiti determinati risultati. Comportamento che fa riprendere ben presto i chili persi.

    Judith attraverso il metodo Beck propone un percorso di 6 settimane che permette di vincere le emozioni negative, lo stress e tutto ciò che induce a mangiare non per fame ma per compensare problemi di altro genere. Nel libro vengono forniti anche consigli per praticare lo sport in modo regolare e affrontare la sfiducia quando si riprende peso.

    Il metodo si basa sugli studi di Judith in terapia cognitivo-comportamentale, un tipo di psicoterapia che prende in esame i processi mentali che hanno implicazioni sullo stato di coscienza o consapevolezza, e d’altra parte i comportamenti manifesti, quindi anche azioni concrete del soggetto.

    Tramite le tecniche di terapia cognitivo-comportamentale applicate alla dieta, Judith insegna a pensare da magri in modo che una volta appreso il metodo, si mantenga il peso forma con più facilità. Perché a quanto pare ingrassare dipende più dalla mente che dalla fame.