Dimagrire mangiando frutta, come perdere peso con questi alimenti naturali

Perdere peso con frutta e verdura è senz'altro salutare perché se da un lato hanno un basso apporto calorico, dall'altro hanno un alto effetto benefico sull'organismo perché ricche di vitamine, fibre, sali minerali e liquidi. Tuttavia non si può pensare di dimagrire solo mangiando frutta proprio perché non raggiungiamo il fabbisogno giornaliero di calorie e comunque occorre poi reintegrare i carboidrati e le proteine in maniera graduale.

da , il

    Dimagrire mangiando frutta, come perdere peso con questi alimenti naturali

    Mangiare frutta non è solo salutare ma è anche un buon modo per dimagrire. Grazie infatti all’acqua, le fibre, alle vitamine e ai sali minerali che contiene, alleggerisce il lavoro del metabolismo. Questo avviene poiché consumandola si vanno ad eliminare gli apporti di carboidrati, zuccheri in e proteine. Vediamo come è possibile, e al meglio, perdere peso con questi alimenti naturali.

    Si può dimagrire decidendo di mangiare solo frutta a pranzo, o la sera o solo la frutta con lo yogurt. Mangiare più volte al giorno un vasetto di yogurt magro naturale, spesso con aggiunta di frutta fresca, riesce a smorzare la fame permettendoci quindi di arrivare al successivo pasto senza la voglia di mangiare troppo.

    Ci sono dei frutti che hanno un potere dimagrante maggiore rispetto agli altri. Vediamo quali sono:

    L’anguria. E’ il frutto migliore per cercare di dimagrire perché riempie, è sano ed è composto al 90 per cento di acqua. Si può abbondare sia a pranzo che a cena: pensate che 100 grammi di anguria contengono solo 30 calorie.

    Il melograno. Con un apporto calorico limitato (52 per 100 grammi) ed elevato contenuto di vitamine e antiossidanti, è un frutto altamente consigliato se si vuol perdere peso.

    La mela. Secondo alcuni studi, se si mangia una mela prima dei pasti, si riesce a dimagrire il 33% in più. Inoltre è un frutto dalle mille proprietà: riduce il rischio di cancro, mantiene il cuore sano, rafforza il sistema immunitario.

    La banana. Ricca di potassio, ha solo 105 calorie ed è un’ottima fonte di energia immediata, per questo ottima come cibo post-allenamento.

    La pera. E’ il frutto più ricco di fibre ed è ottima per la digestione. Inoltre contribuisce a ridurre i livelli di colesterolo, riduce il rischio di malattie coronariche e il diabete.

    L’arancia. Una contiene solo 47 calorie ed ha un alto potere saziante.

    Frutti di bosco. Anti-tumorali e anti-ossidanti servono a dimagrire e a rendere la pelle più splendente. Perfetti per spuntini o per colazione con uno yogurt magro.

    L’ananas. E’ tra i frutti più diuretici che viene anche consigliato alla fine di un pasto a base di carne o pesce perché contiene un enzima, la bromelina, che favorisce la digestione delle proteine.

    Dieta della frutta in 3 giorni

    La dieta della frutta in 3 giorni assicura un dimagrimento importante: si può arrivare a perdere infatti fino a un chilo e mezzo al giorno. È consigliabile però limitarla ai soli 3 giorni perché un’alimentazione ipocalorica.

    Se mangio solo frutta dimagrisco, perché questa va a drenare il corpo assicurandogli fonti energetiche di rapido utilizzo. Si uniscono così due effetti: quello depurativo, detox e quello fortemente drenante, con una drastica perdita di peso dovuta al netto taglio delle calorie. La possiamo combinare anche alle verdure.

    Esempio di dieta solo frutta e verdura 3 giorni

    Primo giorno:

    mela banana
    • Colazione: centrifugato di mela e banana, caffè
    • Pranzo: insalata Iceberg con un cucchiaio di olio, macedonia con ananas, kiwi, pesca
    • Cena: yogurt con ciliegie.

    Secondo giorno:

    yogurt fragole
    • Colazione: coppetta di fragole e albicocche
    • Pranzo: frullato di banane, mela e yogurt bianco
    • Cena: spinaci con avocado, anguria.

    Terzo giorno:

    finocchio arancia
    • Colazione: tè verde, kiwi
    • Pranzo: melone e cioccolata
    • Cena: finocchi con arancia e cannella.

    Per merenda o spuntino si possono consumare bevande energizzanti e tisane drenanti, mentre sono banditi cereali e fonti proteiche a base di carne o pesce. Pochi i condimenti concessi, solo a base vegetale ed è necessaria una forte idratazione. Da eliminare la frutta secca che contiene una percentuale eccessiva di grassi, e le fritture, i dolci e le bevande alcoliche.

    Esempio di smoothie alla frutta e verdura nella dieta dimagrante

    smoothie spinaci

    Un ottimo frullato da consumare lontano dai pasti è quello agli spinaci, arancia e kiwi, ma va benissimo anche a digiune appena sveglie. Ha sia il beneficio sulla salute perchè solo un bicchiere contiene tantissima vitamina C, ma anche un effetto dimagrante perchè la fibra e il ferro aiutano a perdere i chili di troppo.

    Basta frullare circa 30 grammi di spinaci, 2 arance e 3 kiwi aggiungendo un po’ d’acqua.

    Dimagrire con frutta e verdura: solo per un periodo di tempo limitato!

    La dieta della frutta e verdura permette anche di sgonfiare la pancia, ma è bene non protrarla troppo nel tempo. Già mangiare solo frutta e verdura per una settimana inizia a diventare non troppo positivo perché poi non solo si hanno scompensi calorici, ma si rischia che una volta terminato questo regime alimentare si acquisirà più chili facilmente. Inoltre, anche mangiando molta frutta e molta verdura, lontano e dopo i pasti non farà mai alzare eccessivamente il totale calorico: massimo intorno alle 1600 calorie, che è un totale abbastanza basso per una persona adulta, se si considera che il fabbisogno metabolico medio femminile si aggira intorno alle 1800 – 2000 calorie.

    Infine, non è consigliato consumare solo frutta e verdura per un periodo prolungato perchè, anche se dimagrante la frutta è ricca di zuccheri semplici che incidono sulla glicemia, perciò il suo consumo va controllato. La verdura invece è più benevola da questo punto di vista, perchè si può magiare a volontà. Via libera a lattuga, finocchi, sedano, cicoria, mentre sono da evitare gli ortaggi ricchi di amidi come le patate.

    Mangiare solo frutta e verdura per un mese sarebbe addirittura pericoloso. E’ vero che le fibre nella verdura, i frullati, la quantità di liquidi dovrebbero scongiurare anche i cali energetici, ma vorrebbe dire privare il corpo di proteine e grassi, indispensabili per mantenere alto il volume muscolare. Inoltre in casi di patologie come il diabete è del tutto sconsigliata, così come soffre di colon irritabile, a causa dell’alto contenuto di carboidrati a catena corta, altamente fermentanti, che vanno a interferire con la parete intestinale, creando meteorismo e disturbi digestivi.

    Dimagrire mangiando frutta: i consigli per renderla più efficace

    • Bere tanta acqua, almeno 2 litri al giorno;
    • fare centrifugati di frutta e verdura che sono depurativi e al tempo stesso ci toglieranno la fame;
    • prima di andare a dormire la sera bere tisane depurative, come alla betulla e all’ortica.