Disturbi alimentari: al via un progetto del governo

da , il

    E’ partita un’importante iniziativa per combattere i disturbi alimentari! I due ministeri coinvolti sono quello della Salute e quello della Gioventù che hanno stanziato il primo 300.000 euro, mentre il secondo 100.000 euro e altri 100.000 per la prevenzione sociale. La mappa delle strutture assistenziali coinvolte e’ stata completata e condivisa con le regioni. Si tratta di circa 155 strutture. Oltre 600 pazienti sono stati arruolati in 5 centri, e i dati vengono analizzati presso la regione coordinatrice che e’ l’Umbria. Ora vedremo nel corso dell’anno come si articoleranno le iniziative in programma.

    “Quello dei disturbi alimentari e’ un problema importantissimo – ha detto Fazio – non e’ un problema di cibo ma e’ psichiatrico, una malattia mentale, un problema di compulsivita’. Abbiamo attivato un tavolo col ministro Meloni contro anoressia, bulimia e altri disturbi alimentari”.

    Non è l’unico problema, anche l’obesità preoccupa molto. “E’una realtà estremamente importante: una persona su quattro è sovrappeso o obesa” nel nostro paese e riguardo l’obesità infantile c’è “una forte disomogeneità: in Campania è molto sviluppata con malattie collegate”.