Disturbi alimentari, anoressia e bulimia viaggiano in Rete

da , il

    adolescenti anoressiche

    I disturbi alimentari stanno contagiando moltissime ragazze, soprattutto le fan di Facebook. Dall’anoressia alla bulimia, per non parlare delle diete estreme, quelle che vogliono imitare i regimi alimentari delle dive. Sono questi i veri pericoli per la salute di molte adolescenti, almeno secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Haifa. Sembrerebbe proprio che più le giovani navigano sui social network, maggiori sono le possibilità di sviluppare problemi con il cibo.

    Per giungere a questa tesi sono state analizzate 248 ragazzine di 12-19 anni, indagando su gusti televisivi e abitudini su Internet. Poi tutte sono state sottoposte a questionari per esaminare l’orientamento rispetto al peso e a problemi come bulimia, anoressia, soddisfazione rispetto alla propria forma fisica, abitudini alimentari e autoconsapevolezza.

    Quale stato il risultato di questa ricerca? Purtroppo non è colpa ovviamente della rete, ma più le giovani sono fragili, non si piacciono esteticamente, hanno un impulso a voler dimagrire, più stare attaccate a Facebook le rende vulnerabili, probabilmente perché aumentano le interazioni con persone che promettono fisici da star.

    Le riviste di moda, le fotografie e le pubblicità continuano a sponsorizzare un modello di donna anoressica, così come i telefilm: le ragazze sono tutte belle e magrissimi. È normale che un’adolescente sviluppi insoddisfazione per il proprio aspetto fisico, ma anche di avere un approccio negativo al cibo che comporta in forme più gravi anoressia o bulimia.