Disturbi alimentari: la donna drogata dalla Coca Cola

Disturbi alimentari: la donna drogata dalla Coca Cola
da in Calorie, Disturbi Alimentazione, Obesità, Peso Forma
Ultimo aggiornamento:

    La Coca Cola dipendenza esiste una donna drogata ne è la conferma

    Ci sono diversi tipi di disturbi alimentari, uno di questi potrebbe essere avere una dipendenza da un cibo o, nello specifico, da una bevanda. Una donna di soli 36 anni è andata dal dottore perché si sentiva sempre stanca, assetata e poi per uno spiacevole sovrappeso. La diagnosi? Beve troppa Diet Coke. Negli ultimi 10 anni, la signora ha consumato ogni settimana 14 bottiglie da 2 litri. Non c’è da stupirsi che non si senta bene. Più di una volta abbiamo parlato dalle bibite gassate e dei rischi per la linea, certo non abbiamo mai parlato di dipendenza.

    Sono ingrassanti e gassate e anche nelle versioni light non fanno bene alla salute, perché contengono aspartame. Conti alla mano la signora ha consumato 7.300 bottiglie di Coca Cola in 10 anni e ora si ritrova in questo stato. Non è però l’unica.

    Darren Jones è un uomo di 38 anni è anche lui è schiavo della Diet Coke. Il signore beve 18 lattine al giorno, che vuol dire 42 litri a settimana. Quasi il doppio della signora di prima. Pensate che Darren spende 3.500 euro l’anno per questa bibita. Ovviamente è in sovrappeso, ma si sente bene e non ha mai avuto problemi di salute o ai denti e non ha sviluppato il diabete. I medici non ci credono.

    Bevuta a piccole dosi la Diet Coke non fa male ed è anche piacevole, ma ricordiamo che contiene dolcificante artificiale e caffeina. È anche risaputo che chi consuma le bibite light in linea di massima ne beve di più e tende, tra l’altro, ad assumere peso proprio come chi beve quelle normali. State attenti, perché non ci vogliono 40 litri al giorno per essere dipendenti.

    338

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalorieDisturbi AlimentazioneObesitàPeso Forma
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI