Esercizi per ridurre la cellulite

da , il

    La cellulite è un inestetismo che colpisce praticamente tutte le donne. La prova costume però è sempre più vicina e se il vostro corpo ha risentito delle abbuffate e della vita sedentaria degli ultimi mesi, forse sarebbe in caso di pensare ad una dieta e a qualche esercizio per stare in forma. La cellulite è una condizione alterata (ipertrofia) del tessuto sottocutaneo che è ricco di cellule adipose. Uno scompenso tra il sistema venoso e linfatico porta ad un rallentamento del flusso sanguigno e, conseguentemente, alla tanto odiata ritenzione di liquidi da parte dei tessuti, problema comune a moltissime donne.

    Di che tipo è la vostra cellulite?

    La cellulite può essere divisa in tre stadi:

    Cellulite Edematosa: Crea un edema, cioè un accumulo di liquidi ed è presente nel tessuto adiposo, soprattutto intorno alle caviglie, ai polpacci, alle cosce e alle braccia.

    Cellulite Fibrosa: caratterizzata da piccoli noduli e dalla classica pelle a buccia d’arancia. Dolorosa se massaggiata.

    Cellulite Sclerotica: i tessuti diventano duri e si producono noduli di grandi dimensioni: è anche molto dolorosa.

    Purtroppo, geneticamente, sono sempre le donne le più colpite da questo problema, che spesso e volentieri, non può essere ridotta in modo semplicistico solo ad un inestetismo prettamente estetico; la modificazione del tessuto adiposo è infatti il chiaro segnale che qualcosa nell’organismo non funziona in modo corretto. La lotta alla cellulite deve essere perseguita in modo costante durante tutto l’anno modificando, se necessario, il proprio regime alimentare, seguendo uno stile di vita più corretto e praticando attività fisica.

    Come combattere la cellulite con la dieta

    Partiamo da qualche consiglio sulla dieta anticellulite: importantissimo è bere molta acqua (almeno due litri al giorno, lontano dai pasti) per favorire l’eliminazione di tossine e diminuire la ritenzione idrica. Da abolire tutti quei cibi e bevande dannose per l’organismo e che incentivano l’adiposità localizzata: dolci molto grassi, carni grasse, insaccati, grassi animali, panne, formaggi grassi e fermentati, fritti, bibite, dolcificanti, superalcolici. Via libera a frutta e verdura e anche ai carboidrati, meglio se integrali. Una dieta corretta insomma, che preveda carni magre, pesce, formaggi leggeri e tanta tanta acqua.

    L’importanza dell’esercizio fisico per ridurre la cellulite

    Anche l’esercizio fisico per combattere la cellulite è fondamentale: perfetta l’attività aerobica da eseguire circa tre volte a settimana. Vi consiglio di affidarvi ad un esperto perché la cellulite non è facile da combattere e molte donne, non vedendo risultati in tempi brevi, tendono a scoraggiarsi e a rassegnarsi. Gli esercizi dovrebbero inizialmente essere finalizzati alla riattivazione della circolazione dei vasi sanguini nelle gambe e nei glutei. Via libera quindi a una leggera corsa di 20 minuti abbinata a slanci e affondi verticali e orizzontali delle gambe. L’attività aerobica deve comunque essere praticata per almeno 40 minuti: il nostro organismo inizia ad attaccare il grasso dopo circa 20 minuti di allenamento ovvero dopo aver consumato le riserve energetiche immediatamente disponibili. Concludete con esercizi di tonificazione, che aiutano anche a migliorare l’aspetto della pelle, diminuendo l’odiosissimo effetto a buccia d’arancia.

    Foto da publicdomainpictures.net