Fabbisogno energetico: calcolare quello giornaliero

da , il

    fabbisogno energetico

    Spesso con i metodi fai-da-te, ci si dimentica del fabbisogno energetico, ovvero dell’apporto calorico che il nostro corpo ha bisogno per la sua attività quotidiana. E non si tratta di un numero simbolico, ma di un dato che cambia in funzione del peso, del sesso, dell’età e del tipo di vita che si conduce. Non fidatevi quindi di quelle diete che vi propongono “x” calorie al giorno, sono standard e probabilmente non adatte al vostro bisogno fisiologico. Con la formula giusta potete decidere di perdere peso senza un regime alimentare fisso. Vediamo quindi come si calcola manualmente e cosa dovete fare per mantenerlo controllato.

    • Formula per calcolare il fabbisogno calorico
    • Utilizzate questa formula solo come dato indicativo: è sempre meglio che sia un medico a calcolare il vostro fabbisogno, prima di incorrere in errori gravi.
      • UOMINI: FC = H x H x 660
      • DONNE: FC = H x H x 600

    Allora con FC indichiamo il fabbisogno, mentre con H l’altezza espressa in metri. Questa formula è ricavata da quella classica che stima il metabolismo basale in 1 kcal all’ora per kg di peso. Calcolando il metabolismo basale con un peso pari al peso forma e aggiungendo il 25% per le attività quotidiane si trovano i coefficienti per uomini e donne. Altre regole sostengono però che non siano 600 e 660, ma 540 e 600. Ovviamente sono valori approssimativi, ma provate a verificare.

    fabbisogno energetico giornaliero

  • Regole per seguire il fabbisogno calorico
  • La formula ovviamente è molto generica. Bisogna considerare che la stima delle calorie giornaliere varia a seconda della persona e dipende dal peso totale, dalla massa grassa, dall’età, dal sesso e dal tipo di vita lavorativa e sportiva. Inoltre, il dato di prima è calcolato sul peso forma. Per rendere efficace la vostra dieta è importante considerarlo come elemento per dimagrire se si è in sovrappeso e per ingrassare se invece si fa tanto sport.

  • Consigli per la dieta
  • Il fabbisogno non deve essere un’ossessione. Quindi se per voi sono necessarie 2000 calorie al giorno, potete stare tra le 1800 e le 2200. Non c’è bisogno di essere troppo fiscali. Poi, usate una bilancia ben registrata e pesatevi quotidianamente. Se notate che il peso tende a salire o a scendere, vuol dire che il vostro fabbisogno va limato, perché il nostro obiettivo è la conservazione del peso forma. Il sovrappeso è spesso dovuto alla mancanza di questo aggiustamento. Mettersi a dieta qualche giorno dopo le abbuffate delle feste, per esempio, non serve a nulla, anzi è facile che vi faccia prendere qualche chilo in più.