Fatorexia, l’anoressia che funziona al contrario

da , il

    Ci sono storie che mettono i brividi. Ci sono persone malate e non sanno di esserlo e starle accanto diventa molto complesso. Sapete che le commesse raccontano sempre di un cliente che dice di avere la taglia 40 e invece ha almeno la 46. Ogni negozio di abbigliamento deve fare i conti con una signora che non accetta le sue misure. Sara Bird, 44enne inglese, ha un problema simile: si sente bella e magrissima, mentre invece indossa la taglia XXL. La sia malattia di chiama ‘fatorexia‘, vale a dire anoressia al contrario.

    Funziona un po’ come l’anoressia dove ci si sente enormi e si continua a non mangiare o a vomitare per diventare sempre più magre. In questo caso è il contrario, ci si vede snellissime e si mangia per prendere peso, ma si è già molto grasse.

    Sara, che vive in una fattoria nel Nottinghamshire con il marito Richard e due figli di 10 e 8 anni, Lottie e Izzy, narra di aver trascorso 20 anni della sua vita a perdere e guadagnare peso, una dieta dopo l’altra, in lotta contro il cosiddetto ‘effetto yo-yo’. Poi 5 anni fa va dal medico e scopre di essere 108 chili. Una sorpresa, perché si vede magrissima.

    “Ho coniato il termine ‘fatorexia’ – racconta la donna – e ho deciso di raccontare la mia storia in un libro perché guardandomi attorno ho capito che ci sono tante persone che condividono questo problema. Ma ammetterlo è come riconoscere di essere alcolisti: incredibilmente complicato”.